Calabria come la Nasa e Paola come “Cape Canaveral” (celebre sito dal quale sono partite molte missioni americane nello spazio) perché nella mattinata del 1° Giugno, una sonda spaziale si staccherà dal manto erboso dello stadio Tarsitano per raggiungere la stratosfera, laddove la “missione” MoCRiS (Measurement of Cosmic Ray in Stratosphere – Misurazione dei Raggi Cosmici nella Stratosfera) sarà incaricata di portare a compimento diversi esperimenti.

Un progetto affascinante, quello messo a punto dal Liceo Scientifico di Cariati (CS) , grazie all’alternanza scuola-lavoro.

Ad affiancare gli studenti nella ricerca, oltre all’insegnante, un pool di esperti dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare di Roma, dell’Università di Glasgow (Scozia) e dell’Azienda ABProject .

Il progetto, simile a quelli realizzati – in grande scala – dalle più importanti agenzie spaziali, prevede l’impiego di tecnologia d’avanguardia come il rilevatore di raggi cosmici, messo a punto dagli esperti dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, che sarà utilizzato per il lancio.

Grazie alla “formazione-lavoro”, un gruppo di studenti della IV A Liceo Scientifico, ha realizzato poi la sonda da mandare nella stratosfera con un pallone areostatico.

I raggi cosmici sono un flusso di particelle provenienti dallo spazio profondo, da intendersi come supernove, pulsar e buchi neri, che come proiettili arrivano sulla Terra, impattando con l’alta atmosfera producendo uno sciame come una pioggia di tantissime particelle che arrivano sino al suolo.

L’analizzatore delle polveri di micrometeoriti sarà un giovane ricercatore calabrese che lavora all’Università di Glasgow,  mentre a progettare e a realizzare la sonda con i ragazzi della scuola sono stati gli esperti dell’azienda ABProject .

Gli esperimenti che la sonda potrà effettuare sono in sostanza 4, due per i raggi cosmici e due per la raccolta dei microframmenti di meteoriti.

Per il lancio della sonda (che raggiungerà i 35 Km di altezza) è prevista la presenza di molti mass media, tra i quali la Rai che documenterà le diverse fasi della partenza di questo entusiasmante progetto.

Paola come “Cape Canaveral”: dal Tarsitano partirà una sonda spaziale ultima modifica: 2019-05-22T22:12:35+02:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.