saluto fascista fiumefreddo

Saluto fascista dal balcone. Fiumefreddo ora marcerà a passo dell’oca?

Appena il risultato delle urne è stato reso pubblico, consapevole del successo della propria coalizione, a un fiumefreddese forse in corsa per le amministrative, è venuta la brillante idea di affacciarsi dal balcone dove, tra la bandiera italiana e quella dell’Europa, ha riverito gli astanti con l’inequivocabile gesto del braccio destro teso e le dita della mano dritte.

“Un saluto singolare, fatto con la mano destra, come in scuola elementare si usa far con la maestra, per avere il suo permesso di assentarsi e andare al cesso” (tratto da “Se non li conoscete” di F. Amodei).

Privo di qualsivoglia sobrietà, senza alcun ritegno, il personaggio in questione ha voluto probabilmente rimarcare quella che potrebbe diventare la filosofia amministrativa del piccolo comune tirrenico, in continuità magari con quel passato che – sulla costa del ponente cosentino – è già cristallizzata nel monumentale tronco marmoreo che da bella mostra di sé in quel di Belmonte Calabro, borgo appaiato proprio a Fiumefreddo dal quale – forse – si propagano onde rimembranti di un passato che all’Italia ha lasciato solo macerie e povertà.

Comunque, una volta condiviso sulla rete, lo scatto è diventato virale, facendo più che altro rabbrividire la comunità dei social, spaventata da tanta spavalda tracotanza.

Se il buongiorno si vede dal mattino, dopo questa “presentazione” è plausibile immaginare un insediamento scandito da marcette trionfali e inni di scherno verso gli avversari, che aspettando e sperando che l’ora s’avvicini, potrebbero essere costretti ad assistere ad un ingresso in municipio a passo dell’oca (magari col sindaco in prima linea).

L’autore della foto ha comunque fatto sapere che presto leverà quel bollo dal viso del soggetto in questione, cosicché sia visibile a tutti il “nero” che c’è nascosto dietro.

About Giampiero Delpresepe

Giampiero Delpresepe
Autore "collettivo", nominato caporedattore della Testata on-line Marsili Notizie, mi occupo dello scibile in generale, con particolare attenzione alla Politica.

Check Also

comune di paola

Paola: Comune di “pensionandi”, via al valzer della “mobilità intersettoriale”

Non vivendo più neanche in Italia, l’unico modo che mi resta, per prendere atto di …

2 comments

  1. Avatar

    Andate ha raccontare balle da qualche altra parte. Siamo più antifascisti di voi.

  2. Avatar
    Giuseppe Guarneri

    Camerati nazional socialisti italiani e camerati nazional socialisti tedeschi ,
    disuniti non si concentra forza politica
    disarmati non si distrugge il potere .

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: