Alcuni giorni fa, guardando la tv ho avuto la sensazione di essere tornato nel 1978, quando mi trovavo sotto il palco di Lama, nell’università di Roma ed eravamo costretti a scontri continui con gli estremisti.

Allora credevamo di creare un mondo migliore, molti di noi hanno pagato un prezzo, alcuni con anni di galera, avendo questi intrapreso una via estrema.

Bene, la visita del sindaco di Riace, Lucano, invitato da docenti e studenti alla Sapienza, ha riportato allo scoperto la parte peggiore dell’Italia, quella dei picchiatori fascisti, quegli estremisti di cui un paese dovrebbe vergognarsi e che oggi, la Lega con Salvini, sta portando in piazza con arroganza e violenza.

Siamo in un momento pericoloso per la tenuta democratica, e chi nega questa evidenza è un bugiardo o complice.

I peggiori istinti ispirano questi personaggi: odio, razzismo, violenza, prevaricazione, sono i sentimenti che prevalgono.

Non esiste il fascismo?

Cosa significa far togliere delle lenzuola contro Salvini, identificare chi protesta pacificamente, sospendere una insegnante per dei lavori di ricerca degli alunni.

L’odio aleggia sulla nostra nazione, alla prepotenza si comincia a pensare si debba rispondere con la violenza. Al dialogo si sovrappone la rissa.

Nel passato non ho mai visto in pericolo i nostri diritti: oggi la LEGA è UN SERIO PERICOLO.

Il mio è un appello al voto il 26 Maggio: andate a votare, non dico per chi, ma contro. Contro questa Lega che sta mettendo in discussione tutti i valori su cui è fondata la nostra società.

Stasera andate a letto tranquilli, domani potremmo trovarci con le camicie nere e l’olio di ricino.

SVEGLIA RESISTENZA

SVEGLIA RESISTENZA! – Appello di Cosmo De Matteis: “Andate a votare” ultima modifica: 2019-05-18T11:37:47+02:00 da Cosmo De Matteis