Una copiosa emorragia dal capo, il corpo riverso in terra privo di conoscenza. Così, gli agenti della polizia penitenziaria operativi presso la casa circondariale di Paola, nella notte tra sabato e domenica, hanno trovato un detenuto.

Immediatamente trasportato presso il nosocomio cittadino, i medici ne hanno predisposto il trasferimento all’Hub cosentino dell’Annunziata, tanto era grave la situazione che lo riguardava.

Stanti alcune indiscrezioni, pare che sull’uomo sia stato riscontrato un trauma cranico con otorragia, vale a dire la fuoriuscita di sangue dall’orecchio dovuta a trauma cranico o traumi dell’orecchio stesso.

Pare che il detenuto, una volta ripresa conoscenza, abbia riferito di essere caduto dalla branda, anche se la versione non ha convinto appieno coloro che stanno tentando di fare chiarezza sull’accaduto.

Si da infatti il caso che le ferite riportate dall’uomo, non abbiano molta compatibilità con una caduta dal letto, piuttosto indirizzano l’attenzione verso un possibile regolamento di conti con un altro individuo.

Al momento non si esclude un trasferimento di cella o, in estrema ratio, di struttura detentiva.

A terra con la testa insanguinata: detenuto paolano finisce all’Annunziata ultima modifica: 2019-06-17T11:08:19+02:00 da Redazione
Redazione

About