Da circa due giorni, dinnanzi la facciata principale della stazione ferroviaria di Paola, le difficoltà per trovare un “buco” dove inserirsi per entrare o per lasciare momentaneamente un veicolo, sono diventate davvero gravose.

Il motivo di tanto disagio, a quanto pare, risiede nella decisione di chiudere un cancello laterale, oltre il quale si apre uno spiazzo interno alla struttura in mezzo al quale, in un edificio distaccato, si trova anche il comando locale del posto Polfer.

Lo slargo in questione, almeno fino a due giorni fa, fungeva da agile parcheggio per i tanti dipendenti che quotidianamente operano negli uffici o sui treni, personale che si reca al servizio munito dei propri mezzi che, da oltre quarantotto ore, sono invece “sparsi” alla bell’e meglio sulla pubblica via.

Ancora sconosciute le ragioni alla base della decisione, che ai più sta sembrando incomprensibile, anche se una volta raggiunta l’area è stato possibile notare un nastro rosso da cantiere che delimita un’apertura interna verso l’area dei capannoni.

In assenza di spiegazioni ufficiali, tra gli addetti ai lavori inizia a serpeggiare il timore relativo alle questioni di sicurezza, perché in caso di pericolo – con quel cancello a chiudere una delle “migliori” eventuali uscite d’emergenza dalla stazione – sarebbe davvero difficile poter evacuare la struttura.

Inoltre, dato l’ingolfamento di veicoli parcheggiati all’esterno, anche le condizioni di sicurezza per gli automobilisti e i pedoni sono notevolmente peggiorate, costretti come sono a fare delle assurde gimcane per raggiungere gli ingressi a biglietteria e binari.

Quindi un problema con ripercussioni interne ed esterne: proprio quello che ci voleva per i tanti esodi di Agosto.

Disagi stazione di Paola: serrato il cancello da cui s’accede al posto Polfer ultima modifica: 2019-08-07T17:51:00+02:00 da Redazione
Redazione

About