Un danno ingente si è verificato, nella giornata dello scorso 26 Agosto, presso i locali dell’Asp di Paola dove – a causa di un blackout elettrico – è stato compromesso un intero lotto di vaccini custodito nelle celle frigorifere.

Il problema si è verificato nel cosiddetto “Palazzo di Vetro” di Viale dei Giardini, dove è anche ubicato il punto di smistamento delle medicine distribuite dalla Farmacia Ospedaliera di Cetraro, impossibili da reperire attraverso altri canali e, spesso, veri e propri “salvavita” per gli utenti.

Nel caso del lotto andato in malora in questa circostanza, si tratta di vaccini, farmaci che con l’incalzare delle stagioni più rigide, rappresentano la panacea delle sofferenze di molte categorie di persone.

La speranza è quella di poter recuperare quantomeno “i numeri”, sostituendo le fiale compromesse dal cambio di temperatura, con altre – in egual misura – da rimettere a disposizione dei sanitari.

In merito si registra la presa di posizione della direttrice del Distretto Sanitario Tirreno, dottoressa Angela Riccetti, che a mezzo stampa ha dichiarato: «Effettivamente il disagio c’è stato ed i vaccini sono stati buttati, ecco perché sarà mia premura insistere ancora con i vertici dell’Asp affinché si prenda una decisione diversa rispetto a quella di continuare a tenere i vaccini al Palazzo di Vetro. La competenza di quanto accade è del Dipartimento di prevenzione, ma ci sono, comunque, da parte mia delle responsabilità sanitarie. Lo avevo detto e lo ribadisco, la struttura di Paola non è adatta ad ospitare l’ambulatorio poiché è nata solo per poter essere utilizzata come uffici».

Dopo i treni, blackout pure all’Asp: a Paola buttati vaccini “stipati” in frigo ultima modifica: 2019-08-28T08:32:46+02:00 da Redazione
Redazione

About