Le ferite riportate nell’impatto sono state ingenti, al punto da imporre il trasferimento d’urgenza dall’ospedale di Paola a quello di Cosenza, ma per almeno uno degli occupanti dello scooterone che domenica sera s’è scontrato con una Peugeot 108 all’altezza del raccordo tra Via Nazionale e il Santuario di San Francesco di Paola, la situazione si presenta oltre che clinicamente preoccupante, anche penalmente rilevante, perché dai controlli effettuati dopo il sinistro, sarebbe risultato positivo al “droga test”.

Ripercorrendo i fatti bisogna portare indietro i giorni del calendario fino a domenica sera, momento di grande congestionamento del traffico veicolare sulle strade in uscita da Paola.

Lo svincolo di Via Nazionale è notoriamente uno dei punti di maggior confluenza, coi tanti villeggianti cosentini che lo preferiscono per raggiungere la SS18 e, successivamente, la statale “Silana-Crotonese” che arriva dritta al capoluogo.

Lungo l’asse viario della via in questione, si formano quindi code anche d’ingente entità che, molto spesso, vengono saltate di sana pianta da coloro che, muniti di due ruote, possono agevolmente posizionarsi al fianco della colonna immobile e guadagnare la via che intendono raggiungere.

Domenica sera però, verso le 21.00, un centauro con a bordo anche un passeggero ha fatto male i suoi conti e, dopo una lunga fase di sorpasso delle auto in fila, s’è trovato improvvisamente dinnanzi ad un veicolo che procedeva in direzione opposta, nella sicurezza della propria carreggiata.

Inevitabile l’impatto, avvenuto all’altezza del sottopasso che congiunge proprio Via Nazionale con la strada che da un lato conduce al Santuario e dell’altra al quartiere di San Salvatore, con entrambi gli occupanti del mezzo a due ruote che sono rovinati a terra, carambolando sulla strada senza nessuna possibilità di evitare i danni.

Ingenti sono stati quelli riportati dal passeggero seduto alle spalle della persona alla guida dello scooterone, rimasto in uno stato di semi incoscienza fino all’arrivo dei soccorritori, prontamente giunti perché allertati dall’uomo alla guida dell’auto contro cui i due giovani si sono schiantati. Anche per il guidatore del mezzo a due ruote è stato necessario il trasporto in ambulanza, per via dei traumi riportati nella caduta.

Tanta paura anche per l’uomo al volante della macchina che, malgrado la presunta dinamica sembra assolverlo da qualsiasi responsabilità, ha dapprima vissuto un grande spavento e, successivamente, l’apprensione per i due ragazzi rimasti feriti.

Incidente vicino al Santuario: positivo al “droga test” il centauro in scooter ultima modifica: 2019-08-27T12:57:32+02:00 da Redazione
Redazione

About