Quattro treni cancellati, sostituiti da mezzi di trasporto su gomma e anche due corse taxi per i casi urgenti, questa – in definitiva – la contromisura adottata dal gestore ferroviario per andare in contro alle necessità sorte in seguito all’avaria di un treno, sulla tratta Paola-Cosenza, che ha bloccato il traffico ferroviario.

Una prima serata di Lunedì da dimenticare per circa 100 pendolari, fermi all’uscita della galleria Santomarco in prossimità della stazione di Castiglione.

Erano partiti da Paola col regionale 26431, treno generalmente “affidabile” che, però, intorno alle ore 20.00 s’è piantato sui binari privo di energia elettrica, quindi senza neanche più la fondamentale brezza dell’aria condizionata che, venendo a mancare, ha favorito l’innesco di un microclima rovente all’interno dei vagoni.

Fortunatamente la capotreno ha mostrato freddezza e rapidità decisionale, aprendo tutti i finestrini del convoglio e sedando un principio di rissa esplosa tra extracomunitari. A distanza di un’ora e mezza dalla richiesta di soccorso, Trenitalia è riuscita ad intervenire con una motrice che alle 21.25 ha agganciato il treno per condurlo, in 20 minuti, alla stazione di Castiglione.

Treno fermo su binari. Calvario Paola-Cosenza: risse e condizionatori out ultima modifica: 2019-08-27T11:08:22+02:00 da Redazione
Redazione

About