Con una missiva, che segue integralmente, l’ex sindaco di Fuscaldo – Davide Gravina – insieme al gruppo politico di cui è il massimo rappresentante, s’è rivolto a Poste Italiane, per sollecitare un intervento risolutore riguardo alcune criticità che attanagliano la comunità di Fuscaldo.

«Egregio direttore – si legge nella lettera – il movimento politico “Fuscaldo Europea” da diverso tempo sta ricevendo numerose segnalazioni – dai cittadini residenti – che riguardano due aspetti specifici: la situazione in cui versa l’ufficio postale di Fuscaldo Paese, e i servizi di Poste Italiane a Fuscaldo Marina. Segnalazioni, lamentele, disagi e disservizi che certamente non possono passare inosservati. Riteniamo, questi ultimi, invece degni della massima attenzione da parte dei vertici dirigenziali di Poste Italiane. I problemi, sotto elencati, sono talmente avvertiti dalla popolane residente che in pochi giorni sono state raccolte centinaia di firme».

I punti elencati da Fuscaldo Europea sono:

  • Richiesta installazione Postmat a Fuscaldo Paese – «ci domandiamo – incalza il movimento guidato dall’ex primo cittadino – che senso possa avere un ufficio postale che distribuisce la famosa carta “Banco Posta” e poi costringe i clienti a fare decine di chilometri per effettuare prelevamenti. Un disagio ormai non più sopportabile»
  • Potenziamento dell’ufficio postale Fuscaldo Paese – «necessita mantenere le due unità lavorative giornaliere affinché il servizio non si tramuti in disservizio per la comunità. I depotenziamenti registrati in altre realtà del tirreno cosentino stanno provocando preoccupazione. Ricordiamo che la comunità di Fuscaldo ha perso negli ultimi anni, in un territorio comunale molto vasto – il terzo in assoluto per dimensioni territoriali del tirreno cosentino – l’ufficio postale di Scarcelli e l’ufficio postale di Cariglio»
  • Potenziamento ufficio postale Fuscaldo Marina – «si registrano lunghe code (con tempi d’attesa superiori alla norma). Che con maggiore personale potrebbero essere notevolmente ridotte con effetti benefici per i clienti. Numerose persone, infatti, sono costrette a scegliere soluzioni alternative di pagamento dei bollettini a causa dell’intasamento del suddetto ufficio»
  • Istituzione, nel periodo estivo, del turno pomeridiano – «riteniamo importante – conclude la missiva – per una comunità turistica come Fuscaldo, la necessità di precedere già per la prossima stagione estiva il servizio pomeridiano, anche a giorni alterni, nell’ufficio di Fuscaldo Marina. Rappresenterebbe un segnale di grande attenzione di Poste Italiane nei confronti di una comunità bisognosa di vedere migliorati i servizi di pubblica utilità».
Fuscaldo condizionata dai pochi servizi postali. Gravina scrive al Direttore ultima modifica: 2019-10-26T20:09:27+02:00 da Redazione
Redazione

About