Dopo un’estenuante tira e molla, condito da colpi di scena e repentini dietrofront, alla fine sembra proprio che la Caserma dei Vigili del Fuoco sia destinata a rimanere a Paola.

La Città del Santo, in predicato sin dal primo momento per rappresentare il luogo ideale dove erigere il presidio, avrebbe a disposizione un terreno di circa 5mila metri quadrati proprio nei pressi della SS18, nella zona meridionale, dirimpetto – a quanto sembra – alla Casa Circondariale.

Nel corso degli ultimi tempi, il dibattito su questa eventualità s’è fatto incandescente, con la precedente amministrazione che ha deciso di “cassare” le scelte operate in precedenza, quando una zona compatibile alle necessità del Corpo, era stata individuata nei pressi del confine con Fuscaldo.

Scartata quella possibilità, per Paola s’è aperta una lunga fase interlocutoria, contraddistinta da difficoltà amministrative che, pressapoco sul finire della scorsa esperienza amministrativa, avevano favorito l’ascesa della candidatura fuscaldese, con il sindaco Gianfranco Ramundo lesto ad individuare un’area che rispondesse a tutti i crismi richiesti.

Col subentro gestionale di Roberto Perrotta, la palla è tornata a centrocampo, dapprima con una proposta che ha fatto storcere il naso a molti, consistente nella presa in considerazione di un vasto spazio sul lungomare cittadino, ed ora – dopo estenuanti trattative romane – con la definitiva individuazione di un lotto periferico praticamente “a cavallo” della Strada Statale.

Un punto strategico che dovrebbe aiutare a servire tanto l’area meridionale della fascia di competenza dei pompieri, quanto la zona settentrionale, facilmente raggiungibile grazie al rapido collegamento con l’arteria principale del tirreno cosentino.

Nei prossimi giorni, probabilmente con la settimana entrante, la faccenda dovrebbe dirimersi completamente.

La Caserma dei Vigili del Fuoco resterà a Paola? Trovato un terreno a Sud ultima modifica: 2019-10-26T19:03:00+02:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.