san francesco di paola terremoto

Terremoto: dal Santuario di S. Francesco la preghiera per non aver paura

II tremuoto memorabile delle Calabrie accadde nel giorno appunto de’ 27 di marzo dell’anno 1637 ed allora, nell’universale eccidio di due intere provincie (la Brutia e la Magna Grecia), la sola Paola, per intercessione di Francesco, sen vide salva, e benedisse sempre quel dì in che Egli venne al mondo.

Da “Vita di S Francesco” Roma 1753

 

Regnava nel cuore della notte quando il boato anticipò per una frazione di tempo il risveglio inaspettato di queste persone  che , presumibilmente, non ebbero , nell’ immediato , alcuna considerazione di quanto stava capitando.  Di quanto era già , cioè , avvenuto alle ore 1.43  e per altri quarantatrè secondi  ancora . Quella generazione sapeva  concretamente quasi niente del  Terremoto anche perché  l’ultimo era capitato nel lontano 1894  e quello ancora prima  nel  1783 […] Per Quarantatrè secondi la terra tremò accompagnata da un forte boato seguito dai rumori dei muri che crollavano come  ci ricordava un parente  “di quelli del cinque “  . “Fra tuoni e rombi spaventosi giù da ogni lato arrivarono  pietre, pezzi di muro, tavole, tegole, travi, vetri, quadri, bottiglie, lumi , anche patate riposte sopra le tavole del sottotetto (cavate da poco ) e quanto altro vi può essere in una casa”. Era  troppo vasto l’orrore per cercare i figli , i parenti e la stessa casa . Pertanto non fu facile raccontare e tramandare  in modo ordinato  quanto era avvenuto quella notte dell’Otto Settembre del 1905.

da Jacurso online

 

Su entrambi i fenomeni sismici descritti con le parole dell’epoca (il primo verificatosi proprio nel giorno in cui, nel 1416, nacque San Francesco), l’intercessione del Taumaturgo paolano è stata avvertita come salvifica dalla popolazione.

Celebrato per la sua capacità di intervenire contro il “flagello” del Terremoto (a Paola, durante i festeggiamenti mariani, ogni anno si ricorda l’intervento prodigioso dell’8 settembre 1905), a San Francesco continuano ad essere rivolte le invocazioni dei fedeli, oggi con maggiore intensità proprio per via del terremoto avvertito alle 6.31.

Per questa ragione, nella mattinata odierna, sulla pagina Facebook collegata alle attività del Santuario è stata condivisa l’invocazione che, dopo la grande paura, ha aiutato molte persone a rasserenare lo spirito.

PREGHIAMO IN PARTICOLARE AFFINCHE’ IL SIGNORE, PER INTERCESSIONE DI SAN FRANCESCO DI PAOLA CI LIBERI DAL FLAGELLO DEL TERREMOTO CHE QUESTA MATTINA, ALLE 6.31, DURANTE IL SUONO DELLE CAMPANE, HA COLPITO LA NOSTRA CITTA’ E LA CALABRIA

San Francesco, accogli benigno la preghiera che fiduciosi ti rivolgiamo. Intercedi per noi presso il Signore affinché, a tua imitazione, la nostra fede, vivificata dalle opere, sia testimonianza di filiale amore a Dio e di fraterna carità per il prossimo. Spronati dal tuo esempio, promettiamo di vivere col cuore staccato dai beni della terra e disposti a sacrificare tutto pur di restare fedeli a Dio e alla Chiesa. Estendi su di noi, sulle nostre famiglie e sulla nostra città e diocesi la tua protezione affinché, preservati dal terremoto e da ogni altro flagello, possiamo trascorrere una vita quieta e tranquilla, tutta intesa a dare gloria a Dio e a rendere più sicura la salvezza delle nostre anime.

“In sanctitate et justitia,

Christi sequens vestigia,

longum tulit martyrium;

carnem domuit,

mundi bladimenta contempsit,

hostemque superbum,

pauper et humilis, fortiter dimicando,

superavit”.

  1. Ora pro nobis, Sancte Pater Francisce
  2. Ut digni efficiamur promissionibus Christi

OREMUS

Deus humilium celsitudo, qui beatum Franciscum, Sanctorum tuorum gloria, sublimasti: tribue quaesumus, ut eius meriti set imitatione, promissa humilibus praemia feliciter consequamur.

Per Christum Dominum nostrum.

Amen.

 

About Redazione

Redazione

Check Also

Paola – Alle 18 si svela “La canaglia”, libro in memoria di Angelo Pagliaro

Oggi, 25 settembre, alle 18.00 in Largo Sette Canali al Teatro Mauro Ganeri si terrà …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: