Non avrebbero riferimenti penalmente rilevanti le lettere che un “corvo” inviava ad un cittadino fuscaldese nel corso degli anni scorsi.

Malgrado la condanna subita a Paola per le sue missive, l’autore degli scritti in questione è stato recentemente rincuorato da una sentenza della Cassazione, che ha ritenuto di rimandare nuovamente sotto esame vicenda, in quanto le presunte minacce contenute nelle lettere non avrebbero fatto riferimento ad un “male ingiusto”, ma auspicavano semplicemente l’intervento di Carabinieri e Magistratura nei confronti del destinatario.

Nel maggio del 2018 l’uomo era stato condannato al pagamento di una multa dal Tribunale di Paola, ora – grazie al pronunciamento della Cassazione – tutto tornerà in discussione, con i testi (risalenti al 2011) che verranno nuovamente analizzati per un parere definitivo.

Lettere anonime dirette ad un fuscaldese: annullata condanna per l’autore ultima modifica: 2019-11-01T20:03:01+01:00 da Redazione
Redazione

About