graziano di natale

Paola – Video&Interviste: Callipo e Di Natale aprono in un bagno di folla

Altro giro, altra corsa.

Come fosse la ruota panoramica di un luna park, prosegue incessante il giro di “visite” che i candidati alle prossime elezioni regionali calabresi stanno facendo a Paola.

Ieri sera, presso il complesso Sant’Agostino – sede del Comune di Paola – è stata la volta di Pippo Callipo, aspirante Governatore in corsa per lo scranno più autorevole della Cittadella di Germaneto che, accolto dall’avvocato Graziano Di Natale – anch’egli in lizza per un seggio nel Consiglio Regionale – ha scaldato gli animi dei tanti presenti giunti per ascoltarlo.

Nel suggestivo auditorium “F. Ferrari”, allestito per l’occasione alla maniera “americana” (con luci colorate, manifesti e supporters pronti a dar vita a coreografici incitamenti con tanto di cartelloni), dinnanzi ad una folta platea, l’imprenditore prestato alla politica ha battezzato le ambizioni del presidente del consiglio comunale paolano, definito in un passaggio «gioiello» sulla falsariga del discorso pronunciato poco prima di lui dal sindaco Roberto Perrotta.

Proprio quest’ultimo, che ha preso la parola dopo l’apertura della consigliere comunale Chiara Donato, è stato autore di un intervento d’attacco, concentrato sulle motivazioni per le quali – a suo parere – è necessario dar credito ad una personalità “pulita” e lontana da logiche partitiche che, invece, sembrano aver condizionato la stesura delle liste della sua principale avversaria, vale a dire Jole Santelli, candidata col centrodestra. Contro la vicesindaca di Cosenza, il primo cittadino paolano ha lanciato diversi strali, accusandola d’aver parte nello sfacelo finanziario abbattutosi nelle case comunali del capoluogo di provincia e mettendo in guardia gli elettori rispetto ai componenti delle sue liste, tacciati di opacità nelle relazioni intrattenute con opinabili personalità. «Creare sempre meno problemi alle forze dell’ordine e ai magistrati», per Roberto Perrotta, dev’essere lo scopo di coloro che fanno politica, una missione che nel contesto dell’appuntamento con le urne può essere incarnata solo da Pippo Callipo e dai candidati a suo supporto. Una tirata d’orecchie il sindaco di Paola l’ha anche riservata a quanti hanno compiuto il “salto della quaglia”, passando dal precedente schieramento di centrosinistra (magari anche governativo con Mario Oliverio presidente), all’attuale collocazione nel centrodestra “santelliano”, magari con candidati inseriti in liste che recano impressa la didascalia di un’inequivocabile appartenenza (un esempio su tutti lo ha fornito Orlandino Greco, confluito nell’Udc).

Successivamente la parola è passata a Callipo e Di Natale, entrambi allineati su discorsi che hanno enfatizzato le ragioni delle reciproche scelte, con l’aspirante Presidente della Giunta che ha rivelato d’aver fatto tutto il possibile per avere l’avvocato paolano al suo fianco.

Graziano Di Natale, commosso al momento del suo intervento, ha inoltre battuto sulla necessità di valorizzare i giovani calabresi, sempre più spesso costretti a lasciare la propria terra per emigrare, ed eccellere, altrove: un trend sicuramente da arrestare e, ove possibile, invertire.

Di seguito si propone un sintetico video report della serata, che prossimamente sarà “sviscerata” in maniera più approfondita.

Buona Visione

About Francesco Frangella

Francesco Frangella
Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.

Check Also

246 anni finanza cosenza

Cosenza: Nel 246° anno del Corpo, GdF traccia bilancio dell’ultimo periodo

Anche nella città di Cosenza, nella Sala Convegno della caserma “Domenico Fazio”, alla presenza del …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: