lunedì , Aprile 6 2020
santina adamo

Paola – Chiuse le indagini sulla morte di Santina Adamo, mamma 36enne

Morta in seguito ad uno shock emorragico post parto, causato da presunte «omissioni e negligenze» nell’ospedale di Cetraro, dove la mamma 36enne, Santina Adamo, si era recata per mettere al mondo il suo secondo figlio.

È sulla sequela di responsabilità interne al nosocomio che ora, la Procura di Paola diretta da Pierpaolo Bruni, ha chiuso le indagini, notificando il provvedimento di conclusione ai ginecologi Angelo Cannizzaro e Concetta Perri; ai medici specialisti in Anestesia e Rianimazione, Alessandra Chidichimo e Francesco Amoroso e all’ostetrica Loretta De Biase.

A loro verrà ora concesso il tempo di venti giorni per produrre memorie difensive o richiedere di essere sentiti dai magistrati, ovviamente assistiti dai legali di fiducia che – nella fattispecie – sono gli avvocati Giuseppe Bruno, Francesco Sapone, Nicola Annetta, Roberto Deni e Endrio Lapuista.

Il fatto, come si ricorderà, è balzato alla cronaca nazionale per la sua gravità, determinando anche la chiusura del Punto Nascita dell’ospedale “Iannelli”, nosocomio al quale la giovane mamma di Rota Greca (ma residente a Montalto Uffugo) si era rivolta.

Al centro delle indagini i tempi di intervento dei medici e la presunta mancanza di sacche di sangue, indispensabili per tamponare la gravissima emorragia accusata dalla partoriente. Tuttavia, proprio queste fondamentali unità sarebbero arrivate tardi dall’ospedale di Paola (dove è ubicato il Centro Trasfusionale) determinando il peggioramento di un quadro clinico che, secondo la Procura, appariva comunque già compromesso.

Tant’è che gli inquirenti vogliono far luce sull’omissione della somministrazione di fibrogeno, albumina e antritrombina III e della sacca di plasma gruppo Rh 0 negativo già disponibile a Cetraro, ritardando la richiesta all’Unità operativa di medicina Trasfusionale di Paola. Inoltre, secondo la Procura, i medici avrebbero «omesso di segnalare l’ingravescente stato emorragico della paziente Santina Adamo in tal modo non attivando la necessaria procedura di emergenza per imminente pericolo di vita che avrebbe consentito l’evasione della richiesta senza prove di compatibilità e quindi in tempi rapidissimi».

About Francesco Frangella

Francesco Frangella
Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.

Check Also

coronavirus paola

Paola – Indigente “quarantenato”: stasera pasto caldo grazie ai volontari

Malgrado le condizioni meteorologiche, che quest’oggi a Paola si stanno manifestando in pioggia e vento …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: