scout speed paola cs

Paola – Potere alla Municipale: arrivano “Scout Speed” e “Street Control”

Benché non sia attraversata da particolari tratti “veloci” della SS18, la città di Paola ha spesso contato vittime sulle sue strade. È successo in vari punti dell’area urbana ed extraurbana e, quasi in tutti i casi, l’andatura e l’imprudenza l’hanno fatta da padrone.

Prendere atto di questa situazione, potrebbe aiutare a comprendere le misure adottate per porre rimedio al problema, consistenti principalmente nell’inasprimento di modalità di controllo viario cui la città non è mai stata abituata.

Un esempio su tutti è costituito dal “tutor” che misura la velocità media dei veicoli transitanti nel tratto che va dal ristorante “Cantuccio” a sud, fin quasi al bivio con la SS107 a nord, moderato a 70 km orari, un limite che non pregiudica gravemente la marcia dei tanti che quotidianamente percorrono la dorsale tirrenica per i propri spostamenti.

Tuttavia, come dimostra il caso di Guardia Piemontese, c’è modo e modo di “controllare”, quindi l’odierno annuncio sul prossimo utilizzo di tecniche quali lo “Scout Speed” o lo  “Street Control”, ha già generato notevole interesse.

Dalla pagina che sul social network Facebook informa la cittadinanza riguardo le iniziative dell’amministrazione comunale, denominata “Città di Paola”, oggi s’apprende che presto saranno attivi in città « i  rilevamenti elettronici mobili per il controllo della velocità con “Scout Speed” e controllo parcheggio in sosta vietata con “Street Control”. Su tutto il territorio comunale verranno eseguite apposite rilevazioni per salvaguardare l’incolumità pubblica ed il decoro stradale rispetto le pratiche di guida che non risultano idonee con il limite massimo di velocità consentito e la sosta di mezzi in zone in divieto o doppia-fila. In special modo, visto il numero rilevante di viaggiatori da e per Cosenza con pullman di linea, al fine di garantire la più alta sicurezza per le persone in partenza e in arrivo presso la fermata “SS. 18 – bivio Rione Croce”, saranno intensificati i controlli “Scout Speed” nelle fasce orarie di mattina e pomeriggio, in modo da garantire la più alta tutela nei confronti dei tanti pendolari che si spostano quotidianamente per motivi di studio e di lavoro. Al fine di non incorrere in multe, si invitano gli utenti delle strade comunali della Città di Paola alla piena ottemperanza della normativa in materia».

Immediate sono giunte le opinioni della cittadinanza, in larga parte concordi nel considerare la sicurezza stradale come una priorità, ma anche critiche per lo stato dell’asfalto, caratterizzato in alcuni punti da vere e proprie voragini su cui si dovrebbe presto intervenire oppure – come nel caso del bivio di Rione Croce – da un pericolosissimo attraversamento pedonale su un tratto di Statale non predisposto in alcun modo per tale azione.

Il messaggio sembra chiaro: “ben vengano tante attenzioni, ma contestualmente si provveda a rendere normali tutti i tratti stradali cittadini”. Altrimenti il rischio è quello di sembrare interessati soltanto a fare cassa.

D’altronde, è proprio la legislazione che prevede un obbligatorio utilizzo percentuale delle somme incamerate con le contravvenzioni provenienti da tali dispositivi, per investire proprio sulla manutenzione stradale.

Altro discorso per lo “Street Control”, un sistema che pare aver incontrato maggior gradimento, perché a Paola l’indisciplina di taluni automobilisti è tale da creare disagio a tutti, indipendentemente che si muovano in macchina o a piedi.

About Redazione

Redazione

Check Also

rifiuti provincia cosenza operazione efesto

CS – Provincia – Illeciti su gestione rifiuti: 3 società coinvolte e 61 misure cautelari personali

Nota diramata dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Cosenza Nella giornata odierna, i …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: