lunedì , Aprile 6 2020
truffa guardie giurate paola

Paola – Truffa corso Vigilantes: A.g.r.i. esprime sdegno e annuncia spiraglio

Intervenendo ufficialmente sulla questione relativa al (fasullo) Corso per Guardie Giurate, l’Associazione Guardie Riunite d’Italia (A.g.r.i.) ha reiterato il proprio sdegno, annunciando contestualmente importanti novità per gli aspiranti vigilantes coinvolti nella truffa.

Dopo un cordiale colloquio telefonico con Massimo Raffi, referente dell’Associazione, è emersa chiaramente la sua contrarietà rispetto all’iniziativa condotta, a livello locale, da persone che con il loro operato hanno preso in giro circa cento persone e utilizzato loghi e simboli non concessi da nessuno.

«La scrivente Associazione Guardie Riunite d’Italia con acronimo A.G.R.I.  – si legge nella nota inviata in esclusiva a “Il Marsili Notizie” – continua ad esprimere il proprio sdegno verso i protagonisti degli eventi avvenuti a Rende che hanno portato un centinaio di cittadini di Paola a essere truffati di 375,00 euro con la promessa di una fantomatica opportunità lavorativa di Guardia Particolare Giurata.

La drammaticità di alcune situazioni personali e familiari, non poteva lasciare insensibili una associazione di categoria come A.G.R.I. sempre dedita a perseguire i valori fondanti del volontariato e del mutuo soccorso.

Già il 12 febbraio si era prodotto un documento associativo da consegnare alle aziende della vigilanza privata italiana, chiedendo un contributo fattivo in termini di impiego, riservato a coloro che rientravano nella truffa di Rende.

Tutto lo staff direttivo A.G.R.I. aveva posto la propria priorità alla presente iniziativa, sperando di ricevere riscontro dall’ambiente imprenditoriale del comparto.

In data odierna il Cav, Gravina Francesco titolare dell’Italpol Vigilanza srl, leader italiano del settore dei servizi di vigilanza armata dal 1975, ha accolto la richiesta A.G.R.I. richiedendo un elenco di candidati, coinvolti negli episodi in oggetto e disposte al trasferimento in Lombardia, dove l’azienda, attualmente ha l’opportunità di valutare le candidature per un eventuale collocamento.

Ringraziando per l’assoluta sensibilità dimostrata dall’imprenditore Italpol Vigilanza srl, dobbiamo ricrederci e avere speranza sulla possibilità che il settore della vigilanza privata italiana riesca ancora ad esprime solidarietà e valori umani necessari alla crescita sociale del paese, nonostante la crisi economica e le speculazioni ai danni delle risorse umane.

Questa associazione è già al lavoro per rendere plausibile la disponibilità ricevuta dal Cav Gravina, certi che la speranza e la solidarietà prevalgano sempre sul male e su chi approfitta dei bisogni del prossimo».

 

About Francesco Frangella

Francesco Frangella
Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.

Check Also

coronavirus paola

Paola – Indigente “quarantenato”: stasera pasto caldo grazie ai volontari

Malgrado le condizioni meteorologiche, che quest’oggi a Paola si stanno manifestando in pioggia e vento …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: