rete dei beni comuni paola

Paola – Dopo Limardi e Cassano (passando per Mantuano), Giglio entra in Consiglio con RBC

Nota diramata dal movimento politico-culturale Rete dei Beni Comuni, rappresentato nel Consiglio Comuale da Francesco Giglio, avvocato subentrato alla capogruppo uscente Giuliana Cassano

Passaggio di testimone all’interno del Consiglio Comunale. L’avv. Francesco Giglio subentrerà a Giuliana Cassano come rappresentante istituzionale della Rete dei Beni Comuni.

Questa decisione, oltre ad essere un chiaro segnale rivolto a chi vive la politica come una vera e propria professione, rispecchia la pluralità di anime e di componenti della rete civica, accomunate dalla volontà di rappresentare in consiglio comunale un’opposizione rigorosa, costruttiva e propositiva.

http://adissmultiservice.it/

La consigliera Giuliana Cassano in questi anni si è fatta interprete delle istanze di cambiamento con competenza, determinazione e concretezza, ottenendo importanti risultati: dalla difesa del patrimonio naturalistico con Cozzo Cervello e con il lavoro prodotto dalla Commissione Mare Pulito, alla tutela e promozione dei beni storici e archeologici presenti a Paola scongiurando, ad esempio, la messa all’asta della Badia (uno dei monumenti maggiormente identitari per la nostra comunità), ed infine ribadendo la necessità di procedere col recupero del nostro centro storico. Si è poi più volte soffermata sull’esigenza di un’economia circolare, di uno sviluppo sostenibile, oltreché sulla necessità di porre attenzione ai debiti fuori bilancio e all’enorme mole di contenzioso. Significato particolare hanno poi rivestito le proposte per la tenuta dei conti comunali, gli sgravi fiscali e la riduzione delle rate dei mutui, nonché l’adozione di strumenti e aiuti a vantaggio delle fasce più deboli della cittadinanza. Ricordiamo inoltre la recente iniziativa per la restituzione dei canoni idrici pagati in eccesso e la Riforma comunale del Terzo settore per incrementare l’offerta di servizi in ambito di politiche sociali. Molte battaglie sono state condotte in sinergia con i Consiglieri Pino Falbo e Anna Anselmucci.  Una collaborazione che certamente proseguirà tra i due gruppi consiliari. Il suo impegno continuerà, sebbene in veste diversa, soprattutto ora, considerata l’attuale emergenza sanitaria, dove occorre intensificare ogni sforzo per salvare le sorti dell’Ospedale di Paola e di tutta la Calabria, ostaggio da anni della peggiore classe politica e del malaffare. Anche per questo motivo, da semplice cittadina, le battaglie che Giuliana d’ora in avanti condurrà avranno una forza e un significato maggiore.  “Ringrazio tutti coloro i quali hanno riposto fiducia nel nostro operato e che in questi anni, difficili ma gratificanti, hanno fatto sentire forte il proprio sostegno. La mia esperienza di consigliera comunale termina qui ma il mio impegno continuerà. Paola ha bisogno di essere protetta, di una guida sicura e di una classe politica rinnovata e sono certa che, insieme, troveremo la “giusta via” per far tornare a crescere la nostra comunità. Facendo mia una frase di Tina Anselmi: per cambiare il mondo bisogna esserci. Questo è il mio augurio e contemporaneamente sprone affinché più cittadini onesti inizino ad occupare spazi nelle istituzioni”.

L’unità del gruppo è ulteriormente attestata dalla volontaria rinuncia di subentrare del primo dei non eletti, Salvatore Mantuano. La sua scelta assume una connotazione etica e un profondo spirito comunitario, soprattutto in questo particolare momento storico dove la politica è connotata da eccessiva voglia di visibilità e scarsa concretezza di azione. Mantuano già in passato aveva ricoperto il ruolo di consigliere comunale e con animo altruistico ha ritenuto opportuno cedere questa occasione ad un giovane del gruppo.

Il percorso finora compiuto proseguirà dunque con Francesco Giglio in un’ottica di continua e costante collaborazione con Giuliana Cassano e Salvatore Mantuano e con il supporto dell’intera Rete.

Avverto la responsabilità del ruolo. Sin dal nostro insediamento siamo stati critici, indicando al contempo alternative concrete. Lo straordinario periodo che stiamo vivendo impone un grande senso di responsabilità e di rispetto delle istituzioni nell’ottica di unitaria collaborazione per superare l’emergenza. In tal senso, condivido l’appello del Presidente della Repubblica all’unità morale, alla condivisione di un unico destino e alla responsabilità dell’uno nell’altro, senza però rinunciare ad un differente agire politico”.

About Redazione

Redazione

Check Also

cia calabria nord

Cia Calabria Nord: “gestione fallimentare del Consorzio dello Jonio Cosentino, intervenga la Regione”

Non si ferma la battaglia portata avanti da Cia Calabria Nord per una corretta gestione …

One comment

  1. Avatar

    Ti preghiamo di aggiornare più spesso perché adoro il tuo blog. Grazie!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: