Paola – Il “Bahja” è Hotel Covid: Perrotta ringrazia gli artefici dell’accordo

All’esito di una riunione tenutasi in Municipio tra l’Amministrazione Comunale di Paola e Massimiliano Antonicelli, gestore del “Camping Villaggio Bahja”, è stato ratificato l’accordo che prevede la disponibilità della struttura di ricezione turistica ad ospitare i casi di positività e i “sospetti covid” riscontrati in città.

http://adissmultiservice.it/

L’incontro con l’imprenditore, propiziato da un gruppo di consiglieri composto da Maria Pia Serranò, Francesco Aloia e Ivan Ollio, nonché dall’assessore Ernesto Trotta (che ha seguito “da remoto”), ha visto partecipi il sindaco, avv. Roberto Perrotta, e i dirigenti settoriali Ivana Cosco  e Katia Mandarini, rispettivamente referenti degli uffici di Polizia Municipale (con mansioni di coordinamento delle ordinanze conseguenti le direttive dell’Asp) e dei Servizi Sociali.

Acquisita la possibilità d’impiego del complesso, composto da 22 appartamenti arredati e accessoriati per le varie esigenze, il primo cittadino ha inteso esprimere la sua gratitudine «primariamente a Massimiliano Antonicelli – ha detto Roberto Perrotta – che gratuitamente, quindi senza aggravio per le casse comunali, ha reso un servizio all’intera comunità paolana, da oggi più protetta sul fronte dell’emergenza sanitaria in atto. Un plauso – ha proseguito il sindaco – voglio rivolgerlo anche ai consiglieri comunali che sin dal principio hanno seguito la procedura culminata nell’accordo odierno: a Maria Pia Serranò, Francesco Aloia ed Ivan Ollio; i quali hanno dato prova dell’attaccamento alla Città anche quando l’intero esecutivo è stato posto in quarantena dopo la positività dell’assessore Ernesto Trotta. Anche quest’ultimo – ha spiegato il primo cittadino – nonostante l’isolamento forzato, è riuscito a prendere parte a tutte le fasi che hanno portato al risultato odierno».

«Da oggi – ha proseguito il sindaco – è utilizzabile un luogo nel quale i cittadini, sia quelli risultati positivi al tampone che quelli indotti ad affrontare un periodo di segregazione per via della vicinanza dei contatti avuti, potranno gestire al meglio la condizione imposta dalle norme anti contagio. La disponibilità di una struttura come il “Camping Villaggio Bahja”, importante per dimensioni e servizi offerti, per di più collocata in una zona lontana dal centro urbano ma facilmente raggiungibile – ha concluso Roberto Perrotta – è un punto a favore notevole nel contenimento dell’emergenza che, malgrado i numeri degli ultimi giorni, Paola intende affrontare con tutte le armi a sua disposizione».

About Redazione

Redazione

Check Also

mensa scuole fuscaldo

Fuscaldo – “Out” 18 assunzioni perché manca il rispetto delle regole «dell’Italia»

In un crescendo dettagliato nel quadro normativo di riferimento, la dirigente dell’Istituto Comprensivo Fuscaldo, Anna …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: