laghetti artificiali paola

Paola: Il comune “ammicca” all’idea di 2 laghetti collinari (con acque reflue)

Nota diramata dal Comune di Paola

Presso la Sala Consiliare “Francesco Lo Giudice”, si è tenuta un’importante riunione fra l’Amministrazione Comunale, il Consorzio di Bonifica Integrale dei Bacini del Tirreno Cosentino (ex Consorzio Valle Lao)  ed i responsabili dello studio “Simingegneria”. Questi ultimi, durante l’assise, hanno presentato un progetto dinamico ed innovativo per il trattamento delle acque reflue, che andrà ad interessare l’intero territorio del Comune di Paola, arrivando a coinvolgere finanche i Comuni di Fuscaldo, San Lucido e Falconara Albanese.
http://adissmultiservice.it/
Nello specifico, il progetto curato da “Simnenergia” in partnership con il Consorzio di Bonifica Integrale ed il Comune di Paola, prevede il trattamento  delle acque reflue a monte dell’impianto di depurazione già esistente in contrada Pennelli, attraverso un sistema innovativo composto da filtri a tela e raggi ultravioletti, utili all’eliminazione di tutti i batteri presenti nelle acque. Da qui, arriveranno ad essere trattare dall’impianto di depurazione soltanto il quantitativo di acque reflue residuale, comportando un importante vantaggio per l’intera Città in termini ambientali ed economici.
Le acque depurate verranno poi rilanciate attraverso un sistema di pompe in due vasche di accumulo in opera naturalistica (laghetti collinari), individuate presso Paola Nord e Paola Sud. In seguito le acque verranno impiegate per scopi irrigui nei territori comunali già richiamati, mentre il restante quantitativo verrà a sua volta rilanciato con opportune pompe nella rete dei bacini idrici già esistenti.
Il progetto, che verrà opportunamente presentato presso il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali – MIPAAF, è stato esposto in tutti i suoi molteplici aspetti e complessità dall’ Ing. Emanuele Miceli – responsabile della “Simingegneria”. Quest’ultimo ha inoltre sottolineato come ad oggi, nell’intero panorama regionale, non esiste alcun tipo di impianto per i Consorzi di Bonifica simile per complessità ed innovazione tecnico-scientifica. L’Avv. Flavio Micucci – Deputato Amministrativo in Rappresentanza della Provincia di Cosenza, insieme al Presidente del Consorzio di Bonifica Integrale dei Bacini del Tirreno Cosentino – Tonino Miceli ed al Deputato Amministrativo – Antonio D’Angelo hanno inoltre sottolineato durante l’incontro l’importanza strategica di questo progetto, che qualora  – com’è auspicabile – andasse in porto, riuscirà ad essere un primo importante esempio di gestione e  riuso delle acque in termini green & smart, in linea con le agende e gli obiettivi proposti dall’Unione Europea.
Il Sindaco – Avv. Roberto Perrotta, nel ringraziare i convenuti per la considerevole proposta progettuale che sposa in toto gli intenti dell’Amministrazione Comunale, si è detto pronto a dare seguito alla partnership strategica fra Ente Territoriale e Consorzio di Bonifica, per affiancare in modo opportuno e costruttivo l’equipe di ingegneri interessati a presentare il progetto in sede ministeriale.

About Redazione

Redazione

Check Also

multa palestre cosenza

Anti covid in Provincia di Cosenza: Sanzioni per 2 palestre e oltre 70 clienti

Nota diramata dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Cosenza Nell’ambito dei servizi di …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: