Paola – Primo “appartamento covid” occupato da una famiglia

Come anticipato nei giorni scorsi, la Città di Paola ha un’arma in più per affrontare l’emergenza sanitaria dovuta al SarsCov-2 (nuovo coronavirus covid-19).

http://adissmultiservice.it/

Annunciata dal sindaco Roberto Perrotta, la sinergia con il gestore del “Villaggio Camping Bahja” (struttura ricettiva ubicata a cavallo del confine con San Lucido), ha già prodotto i primi risultati, aprendo le sue stanze – o meglio, i suoi appartamenti – a coloro che hanno difficoltà a gestire il contagio presso la propria abitazione.

Ad annunciare la prima occupazione da parte di una famiglia paolana, è stato l’assessore Ernesto Trotta che, sul suo profilo Facebook ha postato un messaggio corredato da fotografie,  nelle quali è possibile vedere l’organizzazione interna della struttura ospitante.

Una vera e propria casetta arredata di tutto punto, che servirà a decongestionare i disagi vissuti in quei nuclei familiari dove, acclarata la positività di un componente, risulta poi assai difficile operare il distanziamento e l’isolamento rispetto agli altri.

Grazie a questa operazione, condotta senza proclami dal sindaco Roberto Perrotta (affiancato dall’assessore Trotta e dai consiglieri Ollio, Aloia e Serranò) sarà possibile verificare – già nel breve termine – l’effetto sulla catena di trasmissione del virus che, comunque, ieri ha registrato novità di rilievo, con ben cinque guariti in un giorno.

Di seguito le foto dell’appartamento condivise su Facebook dal delegato amministrativo del Sant’Agostino.

 

About Redazione

Check Also

josè grupillo

Paola – Irrompe sulla scena “Cuore Azzurro”: Josè Grupillo scalda i motori

Comunicato Stampa Il “presente” è un tempo che la politica locale sta ignorando da parecchio. …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: