nino spirlì visita ospedale paola

Paola: “Nel Nome di un’Amica” – Viaggio in Ospedale con Spirlì (Video)

«Qua sono arrivate tutte le attrezzature, ormai, e quindi, obiettivamente, è anacronistico che si faccia un reparto di sana pianta e non parte». Con questa considerazione parte il servizio realizzato in occasione della visita di Nino Spirlì – Presidente facente funzioni della Regione Calabria – all’Ospedale “San Francesco di Paola”.

A porre la questione di cui sopra è stato Graziano Di Natale, Consigliere Regionale uscente nonché rappresentante PD nell’aula “Lo Giudice”, che ha accolto il Governatore insieme ad altri consiglieri regionali, al Sindaco Roberto Perrotta, a componenti della giunta e del Consiglio Comunale, all’intera equipe dirigenziale del nosocomio, con Direttore Sanitario e Primari dei vari reparti, ma anche con personale afferente alle diverse categorie operanti in corsia e per il Pronto Soccorso, più gli appartenenti ai vari staff, gli operatori e i giornalisti.

Non un vero e proprio “assembramento” ma quasi.

Un’accoglienza calorosa, ricambiata nello stile da Spirlì – che prima di passare in Ospedale si è recato in visita al Santuario – il quale si è affabilmente lasciato condurre all’interno di una struttura che ultimamente è balzata agli onori della cronaca più che altro per motivi “amministrativi”, nel senso che Paola è l’altra metà dello Spoke su cui, fino a poco tempo fa, non si muoveva foglia che il Direttore cetrarese, Vincenzo Cesareo, non avesse perlomeno saputo. Sui dettagli dei motivi che, al momento, hanno causato l’assenza di un così alto graduato nelle gerarchie dell’Asp, è necessario uno spazio a parte, perché è difficile spiegare come sia potuto accadere che una così rara astuzia sia incappata in errori così “marchiani”.

Quindi: un ospedale amministrativamente decapitato a metà, che si sorregge su due distinti e distanti edifici che definire “vetusti” significa fargli un complimento; diventa l’occasione per fare il punto sullo stato dell’arte e su quel che (forse) sarà la sanità del territorio. Una struttura che malgrado i tentativi di offrire nuovi standard di riferimento per definire la sua collocazione, ancora incappa in infortuni come quello denunciato quest’oggi sul Quotidiano del Sud dal familiare di una paziente, morta dopo una sequela di situazioni che hanno senz’altro contribuito all’epilogo tragico, denunciato con toni amari e di rabbia da un figlio disperato.

Quindi Spirlì entra al “San Francesco di Paola”, quasi con le mani giunte e con un abbigliamento vagamente monastico, dispensando comprensione e condivisione dei problemi, risposte già date e ulteriori tentativi di risoluzione. In un clima che si è definitivamente sciolto nella commozione allorquando ha ricordato l’anniversario dall’insediamento di Jole Santelli alla guida dell’Ente di cui lui è ora il “facente funzioni”.

Nel Nome di un’Amica” è il titolo del video report che segue, anche per rimarcare il fatto che l’Ospedale di Paola è stata la struttura nella quale la prima Donna Presidente della Calabria ha scelto di curarsi e combattere. Un filmato da 10 minuti che vuol sintetizzare il piccolo viaggio insieme al politico che comunque sta gestendo la Calabria in un delicatissimo momento storico, dove le pressioni da sopportare richiedono una particolare forza caratteriale, una dote che – a considerare l’accoglienza di una piazza che al momento è tutt’altro che vicina rispetto alla Lega di Salvini (di cui Spirlì è espressione esecutiva in Regione) – l’attuale manovratore del Timone che sta a Germaneto ha dimostrato di avere.

Per la cronaca, alla considerazione di Graziano Di Natale (dalla prima ora in trincea per far aprire il reparto di Terapia Intensiva a Paola), Spirlì ha risposto facendo riferimento alla fiducia che intercorre con il Commissario alla Sanità Guido Longo, con il quale si concordano le decisioni da assumere.

Ma questo si vede (e si sente) meglio in video.

Buona Visione

About Francesco Frangella

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.

Check Also

graziano di natale

Gestione Covid Calabria, Di Natale: «la gente muore nelle ambulanze»

“Avendo ricevuto la convocazione del prossimo Consiglio regionale della Calabria, previsto per Lunedì 19 Aprile, …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: