cosmo de matteis

Paola – De Matteis: «tutto il mondo vaccina dove può. Da noi si polemizza»

Numerose polemiche sono sorte, in questi giorni, in merito alla scelta della scuola di Tenimento per l’effettuazione della campagna vaccinale per il covid.

Permettetemi alcune riflessioni: come al solito la Calabria  brilla per la disorganizzazione, in particolare l’incapacità degli attuali dirigenti di gestire la pandemia. Tutto frutto di una politica clientelare, che non ha mai premiato i meritevoli, che ha messo ai posti di comando quasi sempre mezze figure asservite al politicante di turno (a prescindere dal colore politico).

Le gravi carenze che avevamo denunciato come Sindacato Medici Italiani, a livello nazionale, nella nostra regione sono più che moltiplicate. In questi giorni i distretti sanitari sono stati lasciati a se stessi e i medici di famiglia, sino a pochi giorni fa, totalmente privi di informazioni.

Sul Tirreno, con la buona volontà di alcuni, si è cercato di avviare l’iter vaccinale. Per la città di Paola si era discusso dell’utilizzo della palestra comunale, che sarebbe stata una soluzione ottimale, ma alcune carenze hanno costretto a ripiegare sulla scuola di Tenimento.

Io vorrei lasciare da parte le polemiche politiche, ancor di più l’eterna rivalità tra medici, tipica della categoria, cosa che porta solo confusione tra i pazienti facendogli perdere fiducia e intaccando la credibilità dei camici bianchi. Ci sono troppi leoni da tastiera.

Il fatto è che siamo in ritardo notevole, non si può perdere tempo, per cui nella data incriminata, il disagio è giustificato dal fatto che quel giorno, doveva essere per i medici un giorno dimostrativo.

Fare il vaccino della Pfizer, richiede una certa manualità ed attenzione.

Quel giorno, il dr Roberto Pititto – uno dei pochi che ha maturato esperienza nel campo – avrebbe illustrato, a titolo di volontariato, la tecnica di preparazione ed inoculazione. Purtroppo poi si è creato un afflusso eccessivo di pazienti, che ha generato confusione. Ma la vaccinazione comunque è stata fatta.

Ora si dovrà procedere giornalmente con un numero preciso di pazienti, con i medici che si alterneranno evitando disservizi. Quindi  sarà il caso di ricordare che in tutto il mondo si stanno sfruttando locali di ogni tipo,  farmacie, supermercati addirittura tabaccherie, la parola d’ordine è fare presto.

Lasciamo da parte le polemiche, diamo tutti il nostro contributo, ricordando che, con tutta la buona volontà, anche quei pochi volontari come Pititto, a lungo andare gettano la spugna.

Infine non tempestate di chiamate i vostri medici: sarete regolarmente chiamati come disposto dal decreto.

About Cosmo De Matteis

Check Also

graziano di natale

Gestione Covid Calabria, Di Natale: «la gente muore nelle ambulanze»

“Avendo ricevuto la convocazione del prossimo Consiglio regionale della Calabria, previsto per Lunedì 19 Aprile, …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: