Sinapsys

Paola – Lavori datati 2015 giungono a liquidazione: 17mila500€ a Sinapsys

Una determina dirigenziale del 21 Aprile scorso, è stata pubblicata quest’oggi sull’Albo Pretorio online del Comune di Paola.

La particolare datazione dell’atto, distante di due mesi rispetto alla determinazione che lo ha generato, è divenuto motivo di curiosità, superata poi dall’interesse che ha suscitato la lettura del documento in questione.

Secondo ciò che ha sottoscritto Caterina Mandarini, responsabile del settore n.1 (Politiche Sociali) del Comune di Paola , la dematerializzazione dei procedimenti amministrativi e l’Help desk ad assistenza annuale (a quanto risulta svolte dalla Sinapsys S.r.l.,  società con sede a Roma e stabile organizzazione a Soverato) sono state “saldate” con il «capitolo 1053 residui 2017» del Bilancio comunale, per una cifra che ammonta a 17.500,00 € iva 22%inclusa.

Un’operazione che, stante il canovaccio che funge da premessa per la determina, si protraeva dai tempi dell’amministrazione precedente, quando il centrodestra di Basilio Ferrari governava il Sant’Agostino.

Sinapsys, secondo quanto riporta la responsabile Mandarini nel suo dispositivo, beneficia di una determinazione dirigenziale che risale, addirittura, al 24 settembre 2015, con all’oggetto: “Impegno di spesa per la progettazione e realizzazione di un sistema informatico per la gestione e dematerializzazione dei procedimenti amministrativi”. Un lavoro per il quale la società romana con base a Soverato ha emesso fattura in data 26 ottobre 2017, quando il sindaco di Paola era già cambiato.

Come mai siano stati necessari quasi quattro anni per saldare il conto, è un argomento che forse meriterebbe un approfondimento, così come sarebbe il caso di far conoscere ai cittadini contribuenti il sistema informatico per la gestione e dematerializzazione dei procedimenti amministrativi che è stato acquistato.

A fronte di 35 milioni delle vecchie lire, sarebbe opportuno far vedere di cosa si tratta, quali vantaggi comporta per la macchina amministrativa e quanti sono i documenti dematerializzati nel suo database.

Per altre e meno costose operazioni, almeno nel passato recente, sono state organizzate conferenze stampa. Non sarebbe il caso di far vedere a tutti (visto che tutti hanno pagato) cosa ha realizzato Sinapsys S.r.l.?

About Redazione

Check Also

Banca(rotta) dei 2mari di Calabria CreditoCooperativo: 33 indagati (e più reati)

I Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Cosenza, al termine di indagini …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: