gioacchino cassano

Paola – “Perdere la linea”, disagio col quale confrontarsi “meccanicamente”

Riflessione del nostro lettore Gioacchino Cassano

Bisogna avere la fortuna di non subire un guasto od una interruzione del servizio e sai perché? Non ti è più consentito di parlare con una …voce umana, ma solo con dischi abilmente programmati che raccolgono le tue segnalazioni e, quando ti va bene, ti rinviano- per l’attivazione del servizio- al giorno successivo!

Prima ci tempestano di telefonate e di offerte per l’attivazione di servizi di varia natura, non lesinando cortesia, gentilezza e disponibilità!

Personalmente, sono rimasto isolato per ben 18, dico diciotto ore!

Una volta perfezionati i contratti – almeno quelli che attualmente ritengo utili: telefono ed internet—- spariscono inesorabilmente!  E chi riesce più a rintracciarli?

È un comportamento che definisco disumano, unicamente perché la maggior parte degli utenti – e mi riferisco, nella fattispecie, a persone anziane-nobile categoria alla quale io appartengo- ha bisogno urgente di questi servizi e , non avendo le adeguate conoscenze tecniche, resta isolato anche per una intera giornata , in balia di sbigottimento, incredulità ed isolamento!

Sono certo che la voce della carta stampata possa superare quel muro di gomma che questi Signori hanno eretto a protezione dei loro interessi ed a discapito della utenza!

È giusto che sia assicurata adeguata assistenza tecnica ed umana – in tempi brevissimi- a tutti coloro che hanno sottoscritto un contratto in cui sono ben evidenziati diritti e doveri!

About Redazione

Check Also

Paola – Le Piramidi non (si) reggono più. La Sfinge resiste (fino a quando?)

Da una lettrice de “Il Marsili Notizie”, che garbatamente ne ha chiesto la condivisione sulla …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: