Il Tribunale del Riesame di Catanzaro ha restituito la libertà al sindaco di Fuscaldo, Gianfranco Ramundo, e ai membri della sua giunta (Paolo Cavaliere e Paolo Ercole Fuscaldo, rispettivamente vicesindaco e assessore).

Sono quindi venute meno le esigenze della misura cautelare inframuraria per gli amministratori del centro tirrenico, arrestati poco più di una settimana fa (insieme ad altre undici persone) nell’ambito di un’inchiesta della Procura della Repubblica di Paola che è culminata nell’operazione “Merlino”, condotta dalla Guardia di Finanza.

Le istanze difensive di molti degli indagati puntavano molto sull’appuntamento catanzarese, essendo state praticamente rigettate dal Gip del Tribunale di Paola che, invece, non aveva ravvisato alcun motivo per allentare la presa sugli indagati i quali – adesso – avranno modo di predisporsi al tempo che verrà.

Con la decisione assunta dai giudici del Riesame, presumibilmente terminerà anche lo sciopero della fame del primo cittadino fuscaldese, il quale – solo pochi giorni fa – lo aveva annunciato attraverso i suoi parenti come “extrema ratio” per proclamare la sua innocenza.

Stessa sorte per gli imprenditori Salvatore Fidotti, Francesco e Antonietta Caputo, Giovanni Risuleo, Luigi De Simone, Massimiliano De Santo, Robertino Perri, Gianfranco Mirabelli e il professionista Sergio Gioia. Lascia il carcere anche Michele Fernandez (alias “Merlino”) che però a differenza degli altri rimarrà agli arresti domiciliari.

Ora bisogna attendere gli sviluppi giudiziari dell’inchiesta che, comunque, nella sua complessità ha messo a nudo un “Modello” di cui solo il dibattimento in un’aula (così come sostenuto dal Procuratore Generale di Catanzaro, Otello Lupacchini, nel corso della conferenza stampa post-arresti) potrà dare misura ed entità.

Modello Fuscaldo: impatto a Catanzaro. Escono Ramundo e i “2 Paoli” ultima modifica: 2018-11-16T18:06:13+00:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista Pubblicista dall'agosto del 2013, mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.