assessore paolo siciliano

Paola – L’assessore Paolo Siciliano bersaglio della critica

Non accenna a placarsi la bufera sull’esecutivo di Basilio Ferrari. Per il sindaco di Paola – che nonostante il clima teso nella sua maggioranza continua ad inaugurare cantieri con l’intenzione di imbellettare la città – è un momento in cui nulla gira per il verso giusto. Dopo la gaffe relativa alla pianificazione del mercato domenicale, il cui ripristino tra le vie del centro è stato rimandato a causa di un progetto “sbagliato”, dopo quanto starebbe accadendo attorno all’area su cui dovrebbe sorgere il megaparcheggio di nuova concezione, la cui originaria disposizione potrebbe subire alcune variazioni a causa di dissapori tra i proprietari del terreno, ora giungono i malumori “espliciti” di alcuni consiglieri di maggioranza relativi all’operato di certi assessori.

Nella fattispecie, l’uomo al centro del mirino sarebbe l’ assessore Paolo Siciliano, già incappato in infelici esternazioni sulle donne durante le celebrazioni dell’otto marzo e in qualche modo collegato all’inapplicabile progetto relativo alla disposizione delle bancarelle del mercatino. Sulla sua testa, come una spada di Damocle, pende il giudizio negativo di Francesco Aloia che, entrato in contrasto con il leader del suo partito di riferimento (il Pri di Sergio Stancato), avrebbe intenzione di rimandarlo a casa.

Ad aggravare ulteriormente la situazione ci si è messa anche un’ultima indiscrezione, risalente alla tarda serata dell’altro ieri, riguardante un atteggiamento che l’ assessore Siciliano avrebbe chiesto di tenere ai dipendenti dell’ufficio protocollo del comune. Secondo quanto riportato, il membro della giunta avrebbe disposto che le pratiche riguardanti l’urbanistica non venissero smistate all’Utc, contravvenendo a quanto deciso dal segretario che – a quanto pare – avrebbe preteso che tali documenti fossero inviati all’ufficio di Via Baracche. Se ciò fosse confermato si aprirebbero scenari nei quali la fiducia reciproca dei membri della stessa amministrazion, sarebbe messa in discussione. Perché il senso di un tale atteggiamento sarebbe da ricercare esclusivamente in “questioni personali”, legate – a quanto pare – alla controversa collaborazione “gratuita” dell’ingegner Vigliotti. Beghe sulle quali, dopo la festa del Quattro Maggio, il sindaco dovrà intervenire in maniera risoluta.

About Francesco Frangella

Francesco Frangella
Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.

Check Also

graziano di natale

Paola – Scuole – Di Natale “tombale” su chi critica il ritardato avvio: «Mentecatto»

La questione relativa alla riapertura dell’anno scolastico nei plessi cittadini, si è evoluta in un …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: