Grotta dei desideri. Consegnato il capo della Fashion Dinner

È stato consegnato nei giorni scorsi il capo d’abbigliamento firmato Federico Stefanacci, uno tra i ventiquattro stilisti che hanno partecipato all’edizione 2015 della “Grotta dei Desideri”, aggiudicato da Manuela Garritano durante la Fashion Dinner dello scorso agosto.

Svoltasi nel giardino del Tyrrenian Park Hotel, la Fashion Dinner rappresenta uno degli eventi clou del calendario previsto dalla kermesse, un’unione perfetta tra l’alta moda e la cucina, durante la quale viene consegnato un biglietto ad ogni donna presente, che se estratto, da la possibilità di farsi confezionare un capo da uno dei partecipanti al concorso, scelto dalla stessa vincitrice.

Federico Stefanacci
Federico Stefanacci

Il designer toscano ha studiato presso l’Ipsia “Caterina De’ Medici – Lucrezia Tornabuoni”, storico istituto di Firenze. Nel corso della sua carriera ha poi frequentato alcuni corsi europei indetti dalla Regione Toscana e nel 2012 ha iniziato un corso della Comunità Europea per costumista di scena, teatrale e cinematografico, lavorando a fianco di Aldo Buti, Pasquale Grossi, Maurizio Millenotti, Dario Garofalo e Leo Kulas, affiancando registi del calibro di Paolo Magelli e Massimo Luconi. Considera le proprie creazioni come emanazione del sapere culturale del proprio Paese, riponendo in ciascuna opera amore e passione. La citazione che più lo rappresenta è: “il moderno invecchia; il vecchio ritorna di moda”.

Un confronto tra Stefanacci e Manuela Garritano ha gettrato le basi per un “progetto” ispirato al concetto della “contemporaneità”, prendendo spunto dagli anni Novanta, che ha dato vita ad una giacca realizzata in tessuto broccato laminato con fantasia floreale multicolor, con tagli strutturati che non ingombrano il fisico femminile, consegnato appunto qualche giorno fa.

La giacca creata da Stefanacci
La giacca creata da Stefanacci

E da tempo si lavora già all’edizione della prossima estate, quest’anno la XII. Allo stilista primo classificato andrà una borsa di studio di 1.500 euro, mentre per il secondo l’assegno di formazione si attesta a 700 euro. Ma nell’edizione 2016 anche gli sponsor potranno erogare delle borse di studio, che consentiranno ai fashion designer di aggiudicarsi un montepremi ancora più interessante.

L’evento, patrocinato dall’Assessorato al turismo del comune di Amantea e da Banca Mediolanum, è realizzato con il supporto dello studio di comunicazione Emmedia, dell’agenzia Agc Agency, del blog Modi di Moda e dello studio di consulenza legale dell’avvocato Ilaria Dolores Lupi.
Il concorso è indirizzato a giovani stilisti diplomati, agli studenti degli istituti superiori pubblici e privati, alle accademie di design, moda e modellistica, alle università e alle scuole professionali. Possono partecipare altresì gli stilisti che abbiano già aperto un proprio atelier da meno di sei anni.

L’evento si svolgerà ad Amantea dall’1 al 4 agosto 2016, secondo un preciso calendario di serate e di eventi. La commissione esaminatrice, presieduta dal maestro Graziano Amadori, sceglierà i concorrenti ritenuti, a suo insindacabile giudizio, più meritevoli di partecipare all’evento, sulla base di criteri di scelta predefiniti quali: stile, fattibilità, originalità, innovazione e sperimentazione. Per essere sempre informati basta collegarsi al blog ufficiale dell’evento http://lagrottadeidesideri.worpress.com o consultare la pagina Facebook ufficiale.

About Asmara Bassetti

.

Check Also

IL BAVAGLIO

tra pochi giorni si vota per le elezioni europee,mai come in questo momento è importante,che …

Rispondi