Che la pressione fiscale paolana sia una tra le più alte dell’intera regione, non è un mistero. D’altronde, come conseguenza della “doppia” dichiarazione di dissesto, era il minimo che i cittadini potessero aspettarsi. Ma che l’appesantimento tributario, operato alle pendici del Santuario, fosse un capitolo a se stante rispetto ad altre realtà finanziariamente dissestate del comprensorio, è una presa d’atto che emerge solo dal confronto di certi parametri utilizzati nel calcolo della medesima tassa. Per essere più chiari, prendendo ad esempio Fuscaldo, cittadina attigua a Paola sia per confini territoriali che per stato di siccità delle casse comunali, per quanto concerne la comminazione della Tassa Rifiuti (Tari) vengono a galla sostanziali discrepanze. Sebbene ci sia da tener presente che la “Città di San Francesco” ha una superficie di  42Kmq mentre quella di Sua madre Vienna è intorno ai 60, e che la popolazione dei due centri differisce per circa il doppio degli abitanti (Paola poco più di 16mila e Fuscaldo sugli 8mila), il divario dei parametri con cui gli amministratori hanno inteso “far pagare” il servizio di raccolta dei rifiuti è tale da apparire inconcepibile.

tariffe-tari-paola-2016

Prospetto per il calcolo della Tari – Utenze Domestiche – a Paola nel 2016

Continuando nel solco delle “utenze domestiche” e considerando quindi l’esborso nudo e crudo dei cittadini che godono soltanto della residenza, la bilancia della convenienza esistenziale – nel preciso momento storico in cui Paola è amministrata da Basilio Ferrari – pende nettamente a favore di Fuscaldo. Seguendo le tabelle di riferimento dei due comuni, la situazione di un cittadino singolo che vivesse a Paola, è tale che per ogni metro quadro (mq) della sua abitazione, abbia da mettere in conto 1,44€ di “quota fissa” da aggiungere a 127,16€ di “quota variabile”. Per cui, se vivesse in una casa di 100mq, il paolano dovrebbe mettere in conto una Tari 2016 di 271,16 €. A Fuscaldo, per un caso identico, al singolo residente viene comminata una “quota fissa” di 0,12€, mentre la parte “variabile” è attestata a 152,44€, il ché significa che la “solita” casa di 100mq, al concittadino di Vienna verrebbe a costare una Tassa Rifiuti di 164,44€ (esattamente 106,72€ in meno).

tari-fuscaldo-2016

Prospetto per il calcolo della Tari – Utenze Domestiche – a Fuscaldo nel 2016

Man mano che la forbice avanza, e che le persone componenti i nuclei giungano al famigerato “sei o più”, le differenze si fanno più marcate e penalizzanti per i paolani. Nel dettaglio, per una coppia di fuscaldesi abitanti sotto un tetto da 100mq, la tari complessiva da pagare sarebbe 175,01€ (quota fissa: 0,14€; quota variabile: 161,01€), a Paola – come già scritto ieri – si troverebbero un peso da 463,72€, un importo superiore di ben 288,71€. Stesso dicasi per i nuclei di tre persone che a Fuscaldo, calcolati su quota fissa di 0,15€ e quota variabile 186,4€ pagherebbero un totale, su 100mq, di 201,43€; a Paola pagherebbero 563,49€ (quasi il triplo). Stesso dicasi per un nucleo di quattro fuscaldesi (parte fissa: 0,16€; variabile: 220,33), che per la Tari 2016 , sempre per 100mq di casa, spenderebbero 236,33€, a Paola si troverebbero una mazzata di 660,27€ (con quota fissa e variabile 2016 attestate a 1,94€ a mq e 466,27€).

Cinque persone che a Fuscaldo abitassero nella solita casa da 100mq, a fronte di quota fissa e variabile rispettivamente di 0,16€ a mq e 245,76€, dovrebbero versare una Tassa Rifiuti di 261,76€; un’inezia rispetto a Paola dove lo stesso nucleo, abitante del medesimo spazio, avrà da riversare nelle casse comunali ben 810,63€ (una differenza nell’ordine del 329,84 %).

“Sei o più” persone residenti a Fuscaldo, infine, si troverebbero a pagare – con parametri fissi di 0,15€ e variabili di 288,13€ – una tassa su 100mq di 303,13€, a Paola (dove diverrebbero sei o più “disperati”), dovrebbero sborsare 909,60€, una differenza di ben 606,47€ (oltre un milione e cento settantaquattro mila delle vecchie lire, per un solo anno).

Paola – Tassa Rifiuti: l’ALLUCINANTE confronto con Fuscaldo ultima modifica: 2016-05-13T15:46:48+02:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.