Col claim “Lidi in vetta” il Consorzio Terredamare, nei giorni scorsi, ha rinnovato il sodalizio di scambio e collaborazione con Andalo, la graziosa località turistica trentina.

Il leit motiv 2019 della tre giorni andalese si è però rivelato anche una vera e propria azione di promozione del territorio calabro-lucano, compreso nelle realtà turistiche del Consorzio, con ombrelloni e sdraio posizionati sulla neve dei 1450 metri del rifugio Dosson, sulla Paganella.

Insomma, un pezzo di estate targata Terredamare sulle Dolomiti, che ha suscitato tantissima curiosità e gradimento presso il pubblico del rifugio, complici le gradevoli selezioni musicali del dj Gianpaolo Azzarà, il buon vino e l’ottima salsiccia calabresi – per inciso, di produzione dei soci del Consorzio – che hanno svolto il ruolo di attrattore e collante presso l’installazione di Terredamare.

Proficui, come sempre, i lavori e gli incontri che quest’anno si sono sviluppati presso l’Ufficio dell’APT Dolomiti Paganella, con il direttore Luca D’angelo, che ha intrattenuto il pubblico dei balneari sulle complesse azioni di comunicazione, frutto di impegnativi e articolati studi messi a punto dal suo ente.

Insolito ma decisamente costruttivo l’incontro, al rifugio Dosson, tra il primo cittadino di Andalo, Alberto Perli e l’Assessore al Turismo, Ruggero Ghezzi, con il presidente e il direttore di Terredamare, rispettivamente Marco Cupello e Francesco Imbroisi, e l’esperto di Turismo, nonché dirigente Confesercenti, Sergio Stumpo, il quale, fin dall’anno scorso ha sostenuto e accompagnato il Consorzio nell’esperienza in suolo trentino.

Autentico stupore, da parte dei padroni di casa, nel momento della degustazione della “scirubbetta”, il nostro primitivo gelato, aromatizzato con melassa di fichi e spremuta di agrumi. Una maniera insolita, per i trentini, di considerare e usare la neve, ben più nota a loro come elemento basico per sviluppare attività sportive e turistiche e assolutamente sconosciuta come alimento.

Dall’incontro con gli amministratori andalesi, anche quest’anno il Consorzio Terredamare ha tratto interessanti spunti di riflessione per continuare il suo operato: ascolto, dialogo, condivisione, comunicazione interna ed esterna, bene e obiettivi in comune sono parole, idee che si trasformano in azioni ben visibili sul territorio trentino.  Ed è in questa direzione che punta, decisamente, anche il Consorzio Terredamare per il futuro immediato e prossimo.

Lidi in vetta, non solo a parole e nel tentativo, malgrado le distanze, di “accorciare” e unire il nostro, davvero Bel Paese.

Di seguito un video con le interviste ai protagonisti dell’iniziativa.

Buona Visione

Paola – Video: Terredamare al top con “#lidiinvetta”: bilancio OK ad Andalo ultima modifica: 2019-01-21T18:46:17+02:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.