La rete idrica del comune di Paola sarà presto oggetto di un vigoroso intervento di controllo, manutenzione e  installazione di nuove tubature e contatori.

Dando seguito all’opera iniziata al tempo del sindaco Giovanni Gravina, la cui amministrazione ha investito in merito una tranche da 350mila euro – stessa cifra successivamente spesa dalla seconda gestione Perrotta – l’assessore Emilio Mantuano, delegato esecutivo ai Lavori Pubblici, ha ripreso il filo di un discorso inspiegabilmente interrottosi negli ultimi cinque anni.

Dopo una serie di viaggi a Catanzaro, iniziati a partire da questa estate, il componente della giunta “Perrotta Ter” è riuscito a riprendere i cardini di una trattativa intavolata con la Regione e finalizzata all’ottenimento di un cospicuo finanziamento.

Sarà infatti l’Ente sovracomunale a farsi carico delle spese necessarie alla realizzazione del progetto di “Ingegnerizzazione delle reti idriche di distribuzione urbana e lavori di manutenzione straordinaria funzionali al miglioramento della gestione del servizio di distribuzione idrica e alla riduzione delle perdite nella Regione Calabria”, che ha già ricevuto il via libera nella sua fase preliminare.

Per un totale prossimo al milione e mezzo di euro, la rete idrica cittadina verrà scandagliata in maniera approfondita, per consentire una mappatura funzionale alla ricerca delle perdite, al censimento e alle analisi delle utenze.

Successivamente si passerà ai lavori veri e propri sulle condotte, che prevedono la riparazione dei guasti individuati, la sostituzione dei tratti irrecuperabili, l’installazione di organi di manovre e la posa di nuovi percorsi per la chiusura delle maglie (che consentirà di non interrompere il flusso destinato a vaste zone in caso di rotture in punti circoscritti).

Inoltre, come da progetto pilota, è stata prevista l’installazione di contatori in tele lettura, capaci di garantire un controllo più approfondito sui consumi e, soprattutto, l’individuazione di eventuali abusi.

Stanti le rilevazioni effettuate sino ad oggi, la città di Paola vede disperdersi circa il 60% delle proprie risorse idriche, in gran parte per questioni legate alle perdite ma anche perché tanti sono gli allacci non censiti adeguatamente.

Con questo intervento si stima di far calare drasticamente questo dato e, soprattutto, di garantire un servizio efficiente alla cittadinanza.

Come già detto, nel finanziamento rientrano anche i costi per l’installazione di circa mille nuovi contatori che, essendo dotati di dispositivi per la telelettura, saranno utili ad implementare il raggio d’azione del telecontrollo a distanza già presente sui serbatoi (il loro impiego è previsto, almeno in una fase preliminare, nelle zone urbane a più alta densità di consumi).

Il tutto per quasi un milione e mezzo di euro, cifra che – senza intaccare minimamente le casse del comune – consentirà l’avvio e la messa a regime di un sistema che i paolani vedranno attuare nel corso di quest’anno.

Ovvia la soddisfazione del sindaco Roberto Perrotta, artefice – insieme all’assessore Mantuano – della strategia funzionale al raggiungimento dell’obiettivo che pone la città in una dimensione contemporanea rispetto al resto d’Italia e d’Europa.

Paola – Mantuano “media” e la Regione concede 1,5mln€ per la rete idrica ultima modifica: 2018-02-05T10:37:35+00:00 da Redazione
Redazione

About