In un momento storico caratterizzato da una pesante crisi economica, sono tante le persone che si trovano ad dover affrontare una questione spinosa che coinvolge – oltre alla propria attività – anche gli aspetti sentimentali ed emotivi legati alla vita stessa.

strumenti alternativi al fallimento

La locandina del Convegno

L’idea del “fallimento” è di per sé deflagrante, è un’occorrenza che nessuna mente sana può considerare come “accettabile”, è una mina posata sul percorso che ogni imprenditore tenta di evitare ma che, quando ormai il piede vi si è posato sopra, può essere disinnescata attraverso procedure e strumenti che saranno il fulcro del Convegno che – il 25 e 26 Luglio prossimi – si svolgerà presso il Palazzo del Trono di Cetraro.

Perché il fallimento può essere “amministrato”, “ridimensionato” e i suoi effetti possono essere leniti grazie alla cura competente di professionisti qualificati, in grado di offrire non solo la speranza ma soprattutto la certezza che il problema non è da considerarsi come il tramonto definitivo dell’idea di un’esistenza.

Con la cronaca che registra sempre più casi di suicidi dovuti alla crisi, spesso conseguenza degli effetti successivi alle procedure fallimentari (vero e proprio effetto domino per ogni sorta di negatività), l’iniziativa di Cetraro si pone come appiglio non soltanto tecnico ma anche emotivo per fondare un nuovo senso di fiducia.

Strumenti alternativi al fallimento ce ne sono, e verranno sviscerati dalla Scuola di Alta Formazione ODCEC di Paola, dall’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Paola, dall’Ordine degli Avvocati di Paola, dal Dipartimento Scienze Giuridiche e Aziendali dell’UNICAL e dal Centro Studi “Diritto Fallimentare” di Catanzaro.

Strumenti alternativi al fallimento. Se ne parlerà a Cetraro ultima modifica: 2014-07-10T17:31:53+02:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.