Caso Donato Bergamini: vogliamo la verità

DonatobergaminiCOSENZA – Sono trascorsi più di vent’anni dalla vicenda ed ancora non si riesce a venire a capo della situazione. La Procura di Castrovillari, dopo la riapertura del caso avvenuta il 18 luglio 2011, ha chiesto nuovamente l’archiviazione per i due indagati nell’inchiesta per la morte dell’ex calciatore, Isabella Internò ex fidanzata, per omicidio volontario in concorso, e Raffaele Pisano, per favoreggiamento e falsa testimonianza. All’ alba della decisione presa dalla Procura, i genitori e la sorella di Donato Bergamini, hanno presentato opposizione alla richiesta di archiviazione nei confronti dei due indagati. L’inchiesta sulla morte di Bergamini era stata riaperta qualche anno fa su disposizione del giudice per le indagini preliminari, Pasquale Collazzo e, da una perizia dei Ris di Messina era emerso che il calciatore non si suicidò lanciandosi sotto un camion, ma era già morto quando fu investito. Isabella Internò fu testimone oculare di quel presunto incidente stradale. L’ex fidanzata fu sentita  come testimone e a distanza di pochi mesi fu sottoposta ad indagine. I familiari non si danno per vinti pertanto attendiamo gli esiti del ricorso.

 

M.M.

About Mafalda Meduri

Libera pensatrice, blogger ed indipendente essere umano

Check Also

incidente ss18

Paola – Grave incidente sulla SS18: 4 feriti, due in condizioni critiche

Un violento incidente ha scosso la SS18 nel pomeriggio di oggi, coinvolgendo sei autovetture lungo …

Rispondi