Dinnanzi ad un eterogeneo parterre di convenuti, l’incontro organizzato dal movimento politico extraconsiliare “Prospettiva Comune” sul tema “Garanzia Giovani ed il Piano Regionale per il Lavoro”, ha visto Carlo Guccione nelle vesti di mattatore. Il membro dell’esecutivo di Mario Oliverio ha tracciato uno spaccato dal quale sono emerse indicazioni equamente distribuibili sia al centrosinistra cittadino che al centrodestra amministrativo di Paola, perché il tema del lavoro coinvolge in maniera indiscriminata entrambi i rami del firmamento rappresentativo della politica maggioritaria.

Tra le fila dei presenti, spiccavano le personalità consiliari della minoranza socialista, con Roberto Perrotta, e di quella socialdemocratica, con Giovanni Abbruzzo al fianco di Piero Lamberti, finendo con quella democratica supportata dal consigliere provinciale, Graziano Di Natale e dal segretario locale, Francesco Città. Nonostante la tematica dell’incontro fosse “neutra” e bipartisan, da parte dell’amministrazione comunale nessun esponente si è fatto vedere e, proprio a coloro che dirigono il timone municipale, Guccione ha inteso rivolgersi.

«Mi sarei aspettato che il comune di Paola si fosse accreditato per “ Garanzia Giovani ” – ha esordito l’assessore regionale al lavoro – avevamo inviato una e-mail a tutti i comuni invitandoli a partecipare. Molti lo hanno fatto e possono essere punti di riferimento per coloro che vogliono utilizzare l’opportunità offerta per fare l’accompagnamento, l’accoglienza ed attivare tutte le misure che oggi sono previste. I comuni hanno un ruolo importante ed allo stato attuale Paola è fuori da questo circuito».

A fargli da sponda, come ormai è consuetudine durante ogni appuntamento da loro organizzato, i referenti apicali del movimento “Prospettiva Comune”, il segretario Marco Sbano e il presidente Emilio Pastore. Questi ultimi, tracciando uno spaccato impietoso di Paola, hanno puntato il dito contro «l’immobilismo» e la «mancanza di presenza amministrativa» che stanno contraddistinguendo l’attualità paolana. In particolare Sbano ha reiterato il suo malcontento rispetto a «Quei consiglieri comunali di maggioranza che, nonostante abbiano una visuale opposta riguardo l’azione politica messa in atto da Ferrari, continuano a votare a suo favore», mentre Pastore – con un tono reso veemente dalla tematica affrontata misurata nel suo lato “sociale” – ha lamentato «Una stagnazione totale, dovuta al sistematico assenteismo di una giunta inconsistente».

Nei prossimi giorni, presumibilmente domani, sarà pubblicato il videoreport dell’incontro con le relative interviste, di cui le dichiarazioni nel corpo del testo sono soltanto un estratto.

Paola – Sul fronte Lavoro il Comune non ha “Garanzia Giovani” ultima modifica: 2015-05-19T15:57:39+02:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.