Amantea. Al Temesa la XIII edizione di “Regala un sorriso”

Si è svolta nella serata del 22 dicembre presso il Campus Temesa di Amantea il partecipato spettacolo di beneficenza dal titolo “Regala un sorriso”, organizzato dall’Associazione di danza e canto Pentadance, presentato da Antonella Pellegrino, direttrice della scuola, al fine di offrire un contributo ad associazioni che si occupano di bambini o ragazzi svantaggiati.

I bimbi "Topini" della fiaba
I bimbi “Topini” della fiaba

Tema dello spettacolo è stato la figura di Cenerentola, rappresentata attraverso le varie discipline presenti presso la Pentadance: dalla break dance ai balli di coppia, dalla danza classica a quella moderna, dai balli popolari alla musica con strumenti della nostra tradizione, dal laboratorio teatrale al canto. Tra balli e canti, e scene che hanno divertito il pubblico, soprattutto quelle con protagonisti i più piccini, gli allievi si sono cimentati recitando la famosa fiaba, mai come ora attuale. «In ognuno di noi c’è una Cenerentola, se pensiamo soprattutto ai giovani che fanno di tutto per farcela e realizzarsi» sottolinea Antonella Pellegrino.

sala

 

Arrivata alla tredicesima edizione, anche quella appena svolta è servita per dare sostegno ai reparti pediatrici, e questa volta protagonista sarà il reparto pediatrico oncologico dell’Annunziata di Cosenza, dove è presente la fondazione Lene Thun Onlus, partner della serata. Da alcuni mesi la Thun svolge un laboratorio di ceramica in cui i bambini ricoverati possono modellare l’argilla, ritrovando così nello svago un po’ di spensieratezza durante la degenza in ospedale.

hhh
Alcuni momenti della serata

Un assegno di 1500 euro sosterrà per 5 mesi il laboratorio di ceramico-terapia realizzato dalla Thun, la cui responsabile, Lucia Adamo, è intervenuta durante la serata, ringraziando per il gesto di solidarietà che aiuterà tanti bambini e le loro famiglie. «La cosa che mi colpisce di più di questi bambini è la voglia di vivere e di pensare al domani. Siamo presenti in 12 ospedali, e tramite i nostri laboratori aiutiamo a pensare al domani con un sorriso e sotto una prospettiva diversa». 

 

finale

Esibitosi durante la serata anche Antonio Grosso, che da settembre svolge lezioni di organetto, fisarmonica e tamburello presso la Pentadance di Amantea. Sulle sue note, una leggiadra danza di Emy Vaccari, anche lei presente con il corso di danze popolari del sud.

Un ulteriore assegno di 500 euro è stato donato all’interno dello spettacolo, durante il quale sono stati sorteggiati alcuni biglietti cha hanno dato la possibilità di vincere prodotti e premi offerti da attività commerciali della zona, grazie anche ai quali è stata possibile le realizzazione della serata, che si è conclusa con i saluti dei maestri delle varie discipline che hanno preso parte a “Regala un sorriso”.

 

 

 

About Asmara Bassetti

.

Check Also

josè grupillo

Paola – Irrompe sulla scena “Cuore Azzurro”: Josè Grupillo scalda i motori

Comunicato Stampa Il “presente” è un tempo che la politica locale sta ignorando da parecchio. …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: