Belvedere. “L’altra faccia della vita” in nome di Assunta Filippo

Si è svolta nella mattinata del 22 dicembre presso la palestra dei Licei “Tommaso Campanella” di Belvedere Marittimo, la premiazione della Borsa di Studio intitolata ad Assunta Filippo, giovane sanlucidana scomparsa nel marzo 2012 in un tragico incidente stradale, volontaria e socia dell’Associazione Solidarietà Riabilitazione Studi Oasi Federico onlus di Belvedere.

La borsa di studio, istituita dai Licei “Tommaso Campanella” e dall’Oasi Federico, con il contributo della Regione Calabria – Assessorato alla Cultura, era rivolta a tutti gli studenti delle Scuole Secondarie di II grado calabresi, con lo scopo di ricordare Assunta, che nonostante la giovane età, dedicava la sua vita alle categorie più fragili, e soprattutto ai disabili.

Ad essere presenti il Presidente dell’Oasi Federico, Ing. Annunziato Papa, che ha presentato agli studenti la figura di Assunta Filippo: una giovane che rispetto ai suoi coetanei aveva fatto delle chiare scelte di vita dedicandosi a chi aveva bisogno di un aiuto, anche di un semplice ma gratificante sorriso; il sindaco di Belvedere Marittimo, Ing. Enrico Granata, ed il Consigliere Provinciale Graziano Di Natale. A moderare la manifestazione, il dirigente scolastico dei Licei di Belvedere M.mo, la Prof.ssa Maria Grazia Cianciulli.

IMG-20151222-WA0033

Tre le sezioni partecipanti che attraverso cortometraggi, foto o brani audio, hanno rappresentato “L’altra faccia della vita” – questo il titolo della seconda edizione – affrontando i temi della disabilità e del volontariato,  argomenti portanti della borsa studio. Lavori artistici accuratamente valutati da un giuria, che ha proclamato i vincitori di ogni singola categoria.

Per la sezione fotografia ex aequo per la fotografia di Salvatore Ruggiero e della 2a M del Liceo Musicale di Belvedere M.mo, e per il gruppo composto dalle giovani Giulia Riente, Federica Bergamo e Michela Fontananova, anch’esse dei Licei di Belvedere Marittimo.  Per la sezione brano audio, Leognano Ceraudo, del Liceo Classico di Santa Severina-Roccabernarda (KR), che ha presentato un brano inedito dal titolo “Laura e Sara”. Francesco Altomare e la Classe 5a A dell’Istituto Tecnico Economico di Rogliano (CS) si sono aggiudicati invece il premio nella sezione cortometraggio.

Ai vincitori delle singole categorie è stato assegnato un tablet e un buono da spendere per sussidi scolastici.

Messaggio principale dell’iniziativa è stato quello di mantenere viva la memoria Assunta, esempio per molti giovani, con lunghi anni di esperienza all’interno della Onlus Oasi Federico, che affrontava ogni sfida con il sorriso, dando sollievo alle categorie più disagiate, a chi apparteneva appunto “all’altra faccia della vita”.  La famiglia Filippo, presente alla premiazione, commossa ha ricevuto in dono una targa, in nome della giornata dedicata alla ragazza, il cui il ricordo è stato presente come sempre.

About Asmara Bassetti

.

Check Also

IL BAVAGLIO

tra pochi giorni si vota per le elezioni europee,mai come in questo momento è importante,che …

Rispondi