caserma dei pompieri

Paola – La sede della Caserma dei Pompieri sarebbe ormai Fuscaldo

Costretti a considerare ogni alternativa valida all’attualità, i Vigili del Fuoco di stanza a Paola starebbero predisponendosi ad un imminente trasloco. Nonostante gli sbandierati impegni di qualche amministratore, forse malinformato riguardo le comunicazioni che il sindaco starebbe inoltrando ai vari referenti dei pompieri, pare proprio che la caserma verrà dislocata altrove. Senza voler girare intorno a quello che ormai è un “segreto di Pulcinella”, il prossimo trasferimento di questo cruciale servizio – da tempo immemore fiore all’occhiello della comunità paolana – sarà Fuscaldo. Per la precisione l’area individuata dovrebbe insistere nei pressi del bivio principale che dalla ss18 congiunge la marina col paese, laddove è già presente una struttura che – fino ad oggi – è sempre apparsa oscura nella sua finalità. Quella specie di anfiteatro/pensilina cementizia che ogni automobilista si trova difronte ogni volta che imbocca la traversa per entrare a Fuscaldo, con molta probabilità (e con tanti riadattamenti) sarà la prossima casa dei Vigili del Fuoco. Tramonterebbe quindi così, inesorabilmente, ogni briciolo di speranza che i paolani potevano nutrire riguardo al salvataggio dei “salvatori” per antonomasia, intesi come agenti operanti nei confini della città. Perché in realtà, la lungimiranza del sindaco fuscaldese (il consigliere provinciale Gianfranco Ramundo) è stata tale che – proprio per non far perdere alla costa questo nevralgico servizio di primo intervento – ogni avversità burocratica e qualsivoglia individualismo politico sono stati messi a cuccia per il bene collettivo. Con una formidabile operazione concertata, così definibile per via delle tempistiche d’intervento messe in atto, il primo amministratore del territorio che diede i natali a Vienna (madre di San Francesco di Paola) è riuscito a “ricucire” lo strappo ignorato dai suoi omologhi paolani, evitando il dissanguamento di quelle risorse già stanziate che – altrimenti – sarebbero andate perdute. Un vero peccato per Paola, smarrita nelle manie di protagonismo di coloro che, laddove non fosse possibile mettere il proprio cappello, sembrerebbero disposti ad accettare la morte di ogni realtà. Nel silenzio istituzionale di un’amministrazione continuamente impegnata ad inseguire il consenso di quell’unico consigliere che la tiene a galla, la città continua a registrare perdite. La speranza è che questa sconfitta rappresenti soltanto l’esito di una battaglia, che però potrebbe aggravarsi e diventare una vera e propria dipartita bellica se lo stesso atteggiamento venisse mantenuto su tematiche come quelle dell’ospedale e dell’agenzia delle entrate. Senza considerare la miriade di “sottoservizi” derivanti da un indotto che – così amministrato – pare inesorabilmente destinato al declino.

About Francesco Frangella

Francesco Frangella
Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.

Check Also

josè grupillo

Paola – Grazia Surace si presenta insieme a Josè Grupillo e Paolo Romagno

Nota diramata dal gruppo della maggioranza consiliare paolana, composto dal partito “Centro Democratico” e dalla …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: