strutture sportive liceo paola

Paola – VIDEO – Nuove strutture sportive al Liceo che non dimentica

Dopo decenni di pena, vissuta ed espiata nei modi più bizzarri e divertenti, i liceali del “Galilei” e del “Maione” di Paola, potranno finalmente aspirare ad un adeguato apprendimento dell’educazione fisica.

«Dello Sport», come hanno enfatizzato gli intervenuti all’inaugurazione dei nuovi campi da gioco nel cortile della scuola, «che è un deterrente efficace contro la devianza e la cultura della violenza».

Finalmente, dopo un’attesa che ha visto alternarsi amministrazioni comunali e svariate legislature di governo nazionale, i ragazzi iscritti al Liceo potranno esprimersi a livelli che le precedenti generazioni di studenti hanno potuto solo sognare.

Per carità, nulla contro l’apprendimento venuto dal mare (per la precisione “da sopra” il lungomare), perché è stata comunque un’occasione per il sondaggio delle facoltà peripatetiche di ognuno, ma ben venga la possibilità di correre e saltare, scartarsi e accelerare, di segnare il punto agognato.

Felicitazioni che il Liceo di Paola ha ricevuto nella giornata dello scorso 23 maggio, da parte delle istituzioni che hanno evidenziato la necessità di dare appoggio ai cittadini di domani, nonché offrire un esempio di credibilità per un livello politico che l’attualità non dipinge propriamente come “affidabile” (basti pensare alle difficoltà incontrate nella formazione di un governo).

Lo hanno rimarcato tutti, rivolgendo sentimenti di gratitudine al lavoro svolto in tal senso dalla Dirigente Anna Filice, da anni impegnata in una rincorsa che ha finalmente avuto fine, artefice – insieme alla Provincia (rappresentata dal presidente Iacucci e dal consigliere Di Natale) – di un’operazione che rafforzerà senz’altro l’identità stessa della scuola.

L’assenza della professoressa Filice, determinata da cause indipendenti dalla sua volontà, si è fatta sentire, ma è divenuta il fulcro di un ulteriore insegnamento ai ragazzi, perché la preside non ha fatto fermare la macchina organizzativa, dimostrando la necessità delle strutture da inaugurare.

Da settembre quindi, gli occhi di tanti ex studenti potrebbero inumidirsi al pensiero delle tante battaglie condotte e delle proteste per avere (almeno) una palestra, così come già potrebbe essere avvenuto quando finalmente si è avuto un (vero) istituto, senza lezioni nelle stanze di quelli che erano appartamenti di un palazzo di Sant’Agata.

Il Liceo finalmente si dota di ciò che più d’ogni altra cosa è mancato, i prossimi iscritti saranno i “primi” fortunati. Auguri a loro.

Così come alla memoria di altri studenti è stato dato spazio tra i rossi campi da gioco, perché il ricordo di Ida, Sara, Filomena e Maria Francesca, ravvivato (nel corso dei loro interventi) dal sindaco Roberto Perrotta, dal presidente del consiglio Graziano Di Natale, nonché da Franco Iacucci, vertice della Provincia di Cosenza, è divenuto il filo conduttore per ulteriori impegni.

Della contentezza degli studenti e dell’orgoglio dei rappresentanti della scuola – le professoresse Ivana Gioia ed Ester Fino – il video che segue cerca di fare una sintesi, insieme ai momenti della mattinata vissuta e nelle risposte degli intervistati.

Buona Visione

About Francesco Frangella

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.

Check Also

isidoro gentili

Paola – Serata astronomica per i ragazzi dell’IC Isidoro Gentili

Nella serata di venerdì  26 gennaio, presso il piazzale  del Santuario di San Francesco  di …

Rispondi