lunedì , Aprile 6 2020
rissa stadio paola

Paola – Zuffa Tarsitano: atleta squalificato per 1 anno, sanzioni alle società

Un anno di squalifica per il calciatore che, in occasione della zuffa avvenuta allo stadio Tarsitano nei giorni scorsi, s’è reso protagonista di un “intervento” manesco perpetrato ai danni di una delle persone coinvolte nella lite.

Non c’è andato leggero il “Giudice Sportivo” del Comitato Regionale Calabrese, che oltre ad inibire l’attività sportiva al calciatore in questione (fermato fino al 12 dicembre 2019), ha anche comminato sanzioni pecuniarie ai danni delle società della Paolana e della Xerox Chianello.

Nello specifico, il giovane atleta è stato ritenuto responsabile di «atto di violenza (calci e pugni) nei confronti di un dirigente della squadra avversaria, che si trovava a terra a seguito di una colluttazione con un sostenitore», mentre la società per la quale è tesserato (Xerox Chianello Dlf Paola) oltre a subire una “multa” da 300 euro con «obbligo disputa due gare sul proprio campo “a porte chiuse”» è stata considerata colpevole «per avere propri sostenitori fatto ingresso sul terreno di gioco durante la gara ed avere uno di questi aggredito un dirigente della società avversaria colpendolo ripetutamente al volto ed in altre parti del corpo, nonché per avere un altro sostenitore afferrato dal collo e trascinato a terra il predetto dirigente che veniva colpito con calci e pugni da un calciatore avversario».

Sanzioni anche sul fronte della USD Paolana, multata di 100 euro «per avere consentito da un cancello laterale lasciato aperto l’ingresso sul terreno di gioco di due sostenitori della squadra avversaria che aggredivano un dirigente», mentre al dirigente Andrea Sciammarella è stata comminata l’inibizione a svolgere ogni attività fino al 12 Febbraio 2019, «per atto di protesta violenta nei confronti di un calciatore della squadra avversaria durante la gara».

Secca è giunta immediata la reazione della società Xerox Chianello Dlf Paola, che – pur prendendo atto delle decisioni – ha affidato ad una nota i propri sentimenti.

«La società GSD XEROX Chianello DLF Paola – si legge nel comunicato – prendendo atto del Comunicato Ufficiale n.32 del 13 dicembre 2018 inerente il Campionato SGS Under 15 LND Calabria vuole esprimere tutta la propria delusione ed amarezza. Infatti, l’analisi dei fatti attraverso l’esperienza diretta e la visione ripetuta delle immagini diffusesi non collima con quanto – evidentemente – riportato nel referto arbitrale e, quindi, non giustifica in alcun modo la punizione che il Giudice Sportivo ha riservato alla nostra società e soprattutto al giovane tesserato. Pervade, in sostanza, il senso di ingiustizia sportiva in correlazione alle condotte dei partecipi alla vicenda, sebbene l’esperienza maturata negli anni a diversi livelli induce ad accettare la decisione.

Precisato ciò, la società rimarca che il desiderio di fare chiarezza e giustizia sui fatti deplorevoli dello scorso 5 dicembre non può arrestarsi difronte alla decisione del Giudice Sportivo, poiché la paradossale situazione di iniqua ed immorale colpevolizzazione ha irrimediabilmente leso l’immagine che la nostra società si è faticosamente costruita negli anni a livello nazionale, con dedizione al lavoro ed attraverso la condivisione e proposizione di sani e ben definiti principi di sport e socializzazione, così come l’appartenenza alle “Scuole Calcio Milan Academy” impone moralmente la tutela del diritto all’integrità dell’immagine. Per tale motivo la nostra società sta valutando l’opportunità di rivolgersi agli Organi di Giustizia Civile per la tutela di tale diritto.

Certamente la manifestazione sportiva voluta fortemente dall’Amministrazione Comunale paolana e dalla società USD Paolana 1922 tenutasi in data 14-12-18 presso lo Stadio E. Tarsitano con la partecipazione delle categorie giovanili della società biancoazzurra, dell’AIA Sez. di Paola e della nostra società in un torneo misto è stato un primo passo per pacificare e rasserenare le relazioni tra chi, negli anni, persegue gli stessi obiettivi. Alla luce di ciò, il GSD Xerox Chianello DLF Paola fa tesoro ancora una volta dell’esperienza vissuta e riafferma con maggiore convinzione la propria missione di divulgare ed inculcare i principi dello sport calcistico – conclude la nota – all’insegna “PAOLA SPORTIVA RIPARTE UNITA”».


About Francesco Frangella

Francesco Frangella
Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.

Check Also

coronavirus paola

Paola – Indigente “quarantenato”: stasera pasto caldo grazie ai volontari

Malgrado le condizioni meteorologiche, che quest’oggi a Paola si stanno manifestando in pioggia e vento …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: