Il movimento politico “Rete dei Beni Comuni”, rappresentato nel consiglio comunale paolano da Giuliana Cassano, ha deciso di festeggiare i suoi primi cinque anni di attività con una manifestazione molto particolare.

Per il primo lustro di presenza locale, gli attivisti hanno infatti organizzato un’escursione basata sul motto: «Salviamo Cozzo Cervello»; con partenza dal Santuario di San Francesco di Paola fissata alle ore 8.00 di domenica prossima (20 ottobre 2019) e arrivo alle ore 9.30 presso la località “Laghicello”, sulle montagne della catena costiera che sovrasta la città di Paola.

Ovviamente impregnata del senso di appartenenza sorto attorno alla vicenda che vede contrapposti da un lato l’amministrazione comunale cittadina (impegnata a difendere la scelta di un taglio boschivo che interesserà 1972 faggi della località in questione) e dall’altro cittadini, associazioni e movimenti in aspro dissenso con tale orientamento,  quella di domenica si preannuncia come una manifestazione densa di significati, dove oltre all’anniversario si celebrerà la “partecipazione”, intesa come coinvolgimento popolare verso una tematica che influirà sul futuro delle prossime generazioni.

Nel corso degli ultimi anni, Rbc è cresciuta costantemente, con un bacino elettorale variegato ma molto attento alle tematiche culturali e ambientaliste. Presente nell’ultima campagna elettorale per le amministrative, dove ha corso insieme al movimento Cambia Paola per far eleggere a sindaco l’artista Vincenzo Limardi, Rete dei Beni Comuni – nel frattempo avvicinatasi al “Progetto Democratico” dell’altro aspirante primo cittadino, Pino Falbo – punta ora a rappresentare una delle alternative al centrosinistra “governante” a Paola.

Dopo le iniziative organizzate per tutelare il complesso monastico di Badia, al motto di: «Salviamo Badia»; l’attivismo della “Rete” s’è ora concentrato su Cozzo Cervello, anche se ci sono già indicatori che mostrano futuri salvataggi da operare a Valle della Noce, Serra e Serra Castagna, Giovanniello Scaglione, Gemarco, Timpa del Greco Torre del Fago, Cozzo del Gallo, Valle dell’Onta, Cozzo Mattia, Cozzo Siviero Parisani, Riverano Arciprete, Valle Ceraselle, Riverano, Vallone Mirabello Arciprete, Ceraselle, Santo Pietro. Un’altra serie di “salviamo” che, senz’altro, coinvolgeranno la cittadinanza.

Quella di Rbc finora è una storia ancora breve ma molto intensa, che al suo interno vede protagonisti tanti animatori della stagione in cui la Città del Santo si trovò a fare i conti con la risalita della china dal primo dissesto dichiarato, personalità del calibro della senatrice (ed ex sindaco) Antonella Bruno Ganeri, sempre presente in piazza nel corso degli appuntamenti pubblici organizzati da Rbc.

Rete dei Beni Comuni compie 5 anni: la festa sarà un’escursione tra i faggi ultima modifica: 2019-10-15T21:06:12+02:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.