martedì , 18 Febbraio 2020
cozzo cervello

Paola – Dal Comune pagamenti “in linea” con le fatture delle ditte di servizi

Tirata in ballo da comunicati stampa diramati da sigle sindacali, l’amministrazione comunale di Paola è intervenuta sulla questione dei “presunti” ritardi nei pagamenti dei lavoratori della ditta Ecotec, demandata alla gestione del Servizio Idrico Integrato (SII) cittadino.

«In riferimento alle lamentele varie formulate a mezzo stampa da chi, con cadenza ormai sospettosamente regolare, denuncia “presunti” ritardi nei pagamenti dei lavoratori operanti per la ditta Ecotec, ma anche per quelli di Ecologia Oggi, della società che si occupa del servizio mensa nelle scuole e di varie cooperative impegnate sul territorio comunale, è opportuno fornire dei chiarimenti tali da impedire future riproposizioni del medesimo, ormai esausto, filone critico nei confronti dell’Amministrazione Comunale.

Per spianare il campo da ogni dubbio, è necessario partire da due premesse fondamentali, riguardanti in primis una situazione di passivo ereditata dalla precedente gestione del Sant’Agostino e, secondariamente, le modalità con relative tempistiche standard con cui, una fattura emessa da un privato, viene liquidata da un ente pubblico. Sulla prima di queste due questioni, è ormai un elemento acquisito quello secondo cui esistevano, già all’atto di insediamento dell’attuale amministrazione comunale, delle mensilità arretrate da corrispondere sui settori di cui oggi ci si lamenta. Fatture non pagate che, con grande sforzo, l’odierna struttura gestionale dell’Ente ha provveduto a ripianare, colmando il divario tra la richiesta e il saldo che, quindi, non porta più alcun ritardo. Tant’è vero che i dipendenti della ditta che sui giornali si vuol far passare come “danneggiata”, hanno avuto modo di ritirare sia lo stipendio che la tredicesima a dicembre dello scorso anno, dando seguito ad un processo di corresponsione salariale liquidato, puntualmente, ad ogni fine mese. Ciò, oltre che smentire i ritardi nei pagamenti, certifica l’impegno stesso di Ecotec, azienda seria con una visione imprenditoriale svincolata dalle “solite” dinamiche assistenziali, basate sul fare impresa a spese degli enti pubblici. Ciononostante è da sottolineare la puntualità con cui il Comune evade le fatture ricevute, tutte liquidate entro i termini di legge che, purtroppo per chi vive di sola critica, non sono rigidamente vincolati alla fine del mese o al giorno di paga di enti e società. Da settembre 2017, l’amministrazione comunale non ha mai saltato un turno di versamento riguardo le fatture emesse dalle ditte, ivi comprese quelle che si occupano della raccolta differenziata dei rifiuti o del servizio mensa nelle scuole, eppure ciclicamente viene bersagliata per mancanze “presunte” in tal senso, con attacchi strumentali portati a segno da chi, a questo punto in malafede, opera per intorbidare le acque e potersi giovare dell’eventuale malcontento.

In attesa del prossimo consiglio comunale, dove ogni questione sarà dipanata con puntiglio, non resta che riaffermare un adagio già dedicato a quanti confidano in un sovvertimento dei valori in campo, perché comunque vada “chi mente non ha diritto di governare”».

About Francesco Frangella

Francesco Frangella
Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.

Check Also

truffa guardie giurate paola

Paola – Truffa agli aspiranti vigilantes, spunta l’evasione fiscale dell’Iva

Il Quotidiano del Sud, nell’edizione odierna, riporta un particolare virgolettato sul quale sarebbe opportuno un …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: