rotonda sotterra paola cs

Paola – Una rotonda a Sotterra ma il disco che suona(va) è fuori dall’Ente

Dovendo fare un ripasso generale dell’attualità politico-amministrativa in cui vive la città che mi ha visto crescere, da diversi giorni sto frequentando l’albo pretorio online del Comune e al contempo mi sto infarinando  di politichese, guardando varie trasmissioni dei consigli comunali per le quali ringrazio, vivamente, PaolaTV.

http://adissmultiservice.it/

Tra interventi al vetriolo e momenti di pura ironia, le riunioni consiliari paolane scorrono come una serie televisiva di Netflix, con colpi di scena e battute velenose che restano persino impresse. Tra le tante, una che mi ha particolarmente colpito, è quella formulata dall’ex vicesindaco Tonino Cassano, che riferendosi al suo lavoro si è paragonato ad una serva che fa i conti, minuziosi, per meglio spiegare le spese effettuate.

Ebbene, a quanto pare, seguendo questo particolare metodo di gestione, colui che ha avuto le chiavi delle casse comunali fino a poco più di un mese fa, è riuscito a trovare le risorse per far realizzare la rotonda che a breve prenderà corpo nella periferia settentrionale della città, in quel di Sotterra, contrada attraversata dalla SS18 e da un particolare incrocio che è sempre stato teatro di incidenti.

Sebbene la delibera di giunta (nr. 31 del 26.02.2020) con cui è stato approvato il progetto esecutivo abbia un’intestazione che attribuisce la paternità della proposta all’assessore Emilio Mantuano, pare proprio che l’idea di avvalersi dei fondi stanziati dal Decreto del Capo Dipartimento per gli affari interni e territoriali del Ministero dell’Interno, promulgato in data 14 Gennaio 2020, sia stata di Tonino Cassano, che leggendo tra le righe del dispositivo, ha intravvisto la possibilità di accedere alla quota prevista per i comuni con popolazione superiore a 10mila abitanti, grazie ad una calzante interpretazione di quelli che sono considerati “interventi in materia di mobilità sostenibile”. Imbeccando quello che all’epoca era il suo collega di giunta con delega ai Lavori Pubblici, l’ex assessore alle Finanze ha puntato dritto sulla visione secondo cui decongestionare il traffico avrebbe potuto significare inquinare meno, senza tralasciare l’aspetto relativo al trasporto pubblico, facilitato nelle manovre che gli autobus avrebbero potuto compiere sulla statale. Sulla scorta di questi suggerimenti, il progetto redatto ha avuto il via libera istituzionale, consentendo al Comune di Paola una copertura di spesa fino a 90mila euro.

In attesa di vedere su Google Maps i segni tangibili dell’esistenza di questo nuovo rondò, dopo gli opportuni complimenti al comune di Paola che ha intercettato 64.988,28 euro da spendere per una cosa veramente buona, un po’ di Fred Bongusto con la sua “Rotonda sul mare” porta anche qui in Irlanda un po’ di Italia.

About Vincenzo Marino

Vincenzo Marino
Italiano d'origine, irlandese di adozione, giramondo e narratore per scelta. Coltivo diversi interessi e presto molta attenzione a ciò che accade a casa mia, tra le pareti del mondo che condividiamo tutti.

Check Also

nave amerigo vespucci

Paola – Passa l’Amerigo Vespucci sul mare e rivolge la prua al Santuario

Nella mattinata odierna, il risveglio di tanti paolani è stato allietato dall’immagine della Nave “Amerigo …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: