comune di paola

Paola: Comune di “pensionandi”, via al valzer della “mobilità intersettoriale”

Non vivendo più neanche in Italia, l’unico modo che mi resta, per prendere atto di ciò che accade nella mia città, è quello di fare riferimento al web.

http://adissmultiservice.it/

Notizie di “prima mano” purtroppo non ce ne sono, perché tutti quelli che si dilettano a fare informazione online, in una certa misura copiano o richiamano articoli già apparsi sulla carta stampata, inventandosi addirittura parole inesistenti per darsi un tono che in qualunque contesto, dotato della minima padronanza lessicale, gli verrebbe riconosciuto con una bella risata in faccia.

Ovviamente la notizia delle notizie, sul piano che mi è stato richiesto da trattare (quello dell’attualità politica), è la serpeggiante crisi nella maggioranza che governa Paola dal 2017, che dopo alcuni cambi in corsa nell’esecutivo e qualche doloroso abbandono, sembra possa rientrare a breve, fermi restando gli umori di chi sta dimostrando un certo sadismo nella volontà di accontentare i suoi “alleati”.

Rimandando la trattazione di questa tematica ad un futuro prossimo, magari facendomi accompagnare da un bravo psicanalista, ciò su cui baserò la mia prima trattazione sul Marsili Notizie, riguarda gli atti pubblici disponibili sull’albo che anche qui in Irlanda è consultabile in un secondo.

Dilettandomi tra le varie voci che lo compongono, ho scoperto sezioni interessanti, dove è possibile prendere atto degli intendimenti amministrativi che stanno guidando, seppure in “modalità provvisoria”, il Sant’Agostino.

Ad esempio, tra le diverse delibere di giunta messe in evidenza prima della scadenza, ve n’è una che dimostra quanto sia urgente la necessità di personale per l’ente, che tra poco rimarrà orfano dello storico custode della casa comunale, addetto anche ai servizi di assistenza agli organi istituzionali, Vittorio Mannarino, prossimo al collocamento a riposo. Ebbene, per riempire il vuoto creatosi con questo ennesimo, futuro, pensionamento, l’esecutivo composto dal sindaco Perrotta e dagli assessori Samà, Mantuano e Saragò, ha disposto lo spostamento del poliziotto municipale Giuseppe (noto come Pino) Zimbaro, incaricato  con “decorrenza immediata” dallo scorso 26 giugno,  con integrazione oraria che “potrà essere disposta solo ad approvazione del bilancio di previsione 2020/2022 che prevedere le adeguate coperture finanziarie”. Detto in altri termini, visto che Zimbaro era part-time e il nuovo incarico presuppone più ore rispetto a quelle per cui era contrattualizzato, dopo il prossimo consiglio comunale potrà usufruire di congruo aumento di stipendio dovuto all’incrementato minutaggio lavorativo necessario al “corretto espletamento dei compiti di (o forse “da”, ndr) affidare”.

Nella stessa sezione, precedente di due soli numeri nella cronologia delle deliberazioni di giunta, un altro provvedimento è servito a dare il “nulla osta” all’avvocatessa Annalisa Apicella, fino a questo punto caposettore dell’ambito “Contenzioso – Pubblica Istruzione – Biblioteca – Informatizzazione – Servizi Sociali” per conto del Comune di Paola, ma presto impiegata in Regione per ricoprire un ruolo di prestigio presso il Dipartimento Lavoro, Formazione e Politiche Sociali. Un valido innesto nell’Ente guidato da Jole Santelli ma una perdita che rischia di diventare “secca” per il Sant’Agostino, che adesso dovrà guardare al suo interno per un’eventuale sostituzione o che sarà “obbligato” ad usufruire di una chiamata in nome dell’art. 110 del Tuel, “Incarichi a contratto”, che tanto biasimo fece piovere sulla passata amministrazione guidata da Basilio Ferrari.

Insomma, nella pubblica amministrazione le cose funzionano così, un po’ come cantava Francesco Salvi più di 30 anni fa, quando il tormentone “C’è da spostare una macchina” faceva dire a tutti: “Questa macchina qua devi metterla laaaaaaaa, quella macchina la devi metterla quaaaaaa”.

Qua qua qua.

About Vincenzo Marino

Vincenzo Marino
Italiano d'origine, irlandese di adozione, giramondo e narratore per scelta. Coltivo diversi interessi e presto molta attenzione a ciò che accade a casa mia, tra le pareti del mondo che condividiamo tutti.

Check Also

luigi novello e cosimo de tommaso

S. Lucido – Novello e De Tommaso indicano la loro “visione” amministrativa

Come noto, a fine luglio abbiamo chiesto ad entrambi i candidati “Cosa farebbero in questo …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: