cosmo de matteis

De Matteis torna a ribadire: «Ecco perché non ho votato Bonaccini»

Allegando ad un post su Facebook, una fotografia ritraente medici ed infermieri del Policlinico di Parma, il dottor Cosmo De Matteis, tesserato PD che alle primarie ha votato per Elly Schlein, ha spiegato la sua presa di posizione.

La foto condivisa su Facebook dal dottor De Matteis

«Questi sono medici ed infermieri del policlinico di Parma oggi – ha scritto il camice bianco sulla sua bacheca virtuale – ma la manifestazione riguarda tutta la regione Emilia Romagna. Manifestano per la grave carenza di personale: medici ed infermieri sono sfruttati al massimo. Si vogliono fornire ulteriori servizi senza nuove assunzioni».

In parallelo a quanto accade in Calabria, il presidente emerito del Sindacato dei Medici Italiani (Smi) prosegue: «Anche in questa regione prolifera il privato, con costi elevatissimi. Con il decentramento di servizi quali sanità e scuola, le ragioni meridionali saremmo ulteriormente penalizzate. Grave che il presidente Occhiuto abbia approvato il decreto della Lega. Si è prostrato al volere del partito di Salvini, che fa una politica divisiva: prima la Padania razzista: ‘il Vesuvio faccia piazza pulita dei napoletani’. Potrei continuare a lungo con le assurdità leghiste: istigano solo odio e razzismo. Da questo clima ne potrà venire solo violenza per tutti».

Quindi l’affondo sui servizi sociali: «in Emilia Romagna si invitano i giovani a fare figli, ma quando due giovani hanno due stipendi nelle città, diventa problematico accedere agli asili pubblici. Bisogna entrare in graduatoria – prosegue De Matteis – nel frattempo, il costo nei privati varia da seicento ad ottocento euro al mese. Si assiste a nonni o parenti che vanno in soccorso, anche da altre regioni, per tamponare, in attesa del posto».

Questo il fulcro delle motivazioni che hanno portato il medico paolano a votare per un nuovo assetto della segreteria democratica. «Ho votato la Schlein – spiega il dottore di famiglia – perché è fuori dai soliti schemi con i capi correnti o i padrini di pacchetti di tessere, vecchio metodo democristiano, che utilizzano il bisogno di tanti giovani facendoli illudere, con la promessa di una occupazione. Personaggi e capi bastoni che tengono in ostaggio regioni come Calabria o Campania, dove la democrazia anche in partiti di sinistra è pura utopia. L’interesse del singolo politico che riesce a farsi notare, è quello di puntare a cariche e candidature».

Infine il focus sull’attualità regionale: «in Calabria hanno governato personaggi sotto il simbolo della sinistra, che avevano un solo scopo: tutelare i propri interessi e dei propri sodali. Non so se la Schlein riuscirà a cambiare questo andazzo – è la conclusione – se sarà a fianco di questi operatori sanitari che difendono un diritto di tutti. I cittadini liberi lo sperano».

About Redazione

Check Also

festa di san francesco di paola 2024

Paola – Fiamme sotto al Santuario di S.Francesco (al buio) | VIDEO

Alimentato da un vento a bassa ma costante intensità, un incendio sprigionatosi in un canneto …

Rispondi