Silvio Bettarelli, Marco Taranto, Sante Bozzo, Giovanni Percacciolo, sono alcuni esempi di talentuosi in erba che grazie al festival Moda Movie, progettato dall’Associazione Creazione e Immagine, hanno potuto farsi strada nel mondo della moda sfruttando la magnifica vetrina che il famoso evento offre.

Silvio Betterelli al momento è un apprezzato stilista e docente al Naba – Nuova Accademia delle Belle Arti – vincitore di Moda Movie 2003, che si è inoltre classificato secondo al concorso Mittelmoda, esportando successivamente il suo talento fino in Giappone per il Fashion Gran Prix edizione 2006, dove era l’unico italiano.

Marco Taranto, vincitore Moda Movie 2009, nonché della prima edizione italiana del talent show Project Runway, dopo la formazione presso l’accademia New Style di Cosenza, e in seguito alla vittoria del festival, ha avuto la possibilità di svolgere l’attività di designer all’interno della maison Gattinoni, per poi ricoprire il ruolo di assistente-docente presso la Keofia, importante scuola di moda.

Anche Sante Bozzo, vincitore dell’edizione 2010 non è stato da meno: classificatosi primo al premio My Own Show nel 2012 come miglior collezione donna, dopo aver collaborato con i famosi marchi Valentino e Dsquared2, e dopo aver ricoperto la mansione di womenswear per Etro, è al momento fashion designer per Alessandro dell’Acqua firma del brand N.21.

Senza dimenticare Giovanni Percacciuolo, designer presso Elisabetta Franchi, vincitore di Moda Movie 2011, il quale ha collaborato negli scorsi anni con Gaetano Navarra a Bologna; quest’anno occupa la copertina di Modaè, il “fashion book” realizzato dall’Accademia della moda di Napoli.

Tre delle finaliste di Moda Movie per fashion designer, nonostante stiano riscuotendo una fama ormai nazionale, hanno scelto di impegnare e promuovere il proprio talento nella loro regione d’origine. Stiamo parlando di Elisa De Bonis, che firma col suo nome abiti da sposa presso il suo atelier; di Vincenza Salvino, stilista e costumista che mette a disposizione di moda e cinema il suo talento; e di Elisabetta Mazzuca, orgogliosa di aver progettato il marchio My Mom’s Clothes.

Giovani talenti che sono riusciti a farsi strada nel mondo della moda e del cinema grazie al trampolino di lancio che Moda Movie rappresenta, che ora, dopo sicuramente tanto lavoro e sacrifici, hanno ottenuto, e continuano ad ottenere, ottimi risultati, a quanto pare più che meritati!

I talenti di Moda Movie riscuotono fama internazionale ultima modifica: 2014-05-12T19:48:12+02:00 da Asmara Bassetti