resistenza e antifascismo

Cittadella del Capo in ricordo di Resistenza e Antifascismo

 Era il 25 luglio del 1943: con il suo arresto cadeva il regime fascista presieduto da Benito Mussolini, sancendo così la fine del potere che il nazifascismo aveva troppo a lungo esercitato con la diffusione di un clima di paura e terrore, rimasto presente e tangibile fino alla liberazione.

Per non dimenticare la Resistenza e i movimenti dell’Antifascismo, l’ANPI – Associazione Nazionale Partigiani d’Italia – del Tirreno Cosentino, presso la Biblioteca Civica di Cittadella del Capo,dopo il lavoro socio-didattico-storico sul “Giorno della Memoria” con i docenti e gli studenti delle scuole della provincia di Cosenza, dedicherà una manifestazione rivolta ai valori della pace e in ricordo degli orrori dell’esperienza fascista in Italia. Ad essere coinvolti alla manifestazione, tutti i comuni non solo del Tirreno Cosentino, ma anche della fascia pedemontana, alla quale però hanno assicurato la propria presenza solo Sant’Agata d’Esaro  e Verbicaro.

«In questo periodo in cui la Costituzione sarà stravolta, e sarà eliminato il 50% degli strumenti democratici, tenere alta l’attenzione su tali argomenti e creare momenti di discussione, diventa fondamentale» ci dice Massimo Converso, presidente ANPI, che continua «sarà un momento non solo riflessivo ma anche ludico». Si potrà assistere infatti, oltre che alla mostra storica del Circolo Culturale sul campo di concentramento fascista di Ferramonti di Tarsia, e sugli stermini nazifascisti, alla proiezione, alle ore 21, del filmato “Un ragazzo della Resistenza”, cortometraggio/intervista al partigiano combattente Primo De Lazzari, che andrà ad illustrare uno spaccato di quello che è stato il fascismo.

Alfredo Salzano, ex presidente regionale del WWF, sarà protagonista degli accompagnamenti musicali, che avranno come temi principali la pace, la socialità e la stessa Resistenza.

Inoltre ci sarà la presentazione storica del Partigiano Dante Castellucci detto “Facio”, da sempre nel cuore di tutti, curata dalla sezione ANPI di Sant’Agata D’Esaro, paese di nascita di Castellucci, che vedrà l’intervento del consigliere Arianna Fasaro, in sostituzione del sindaco Luca Branda. Il tutto su uno sfondo di una cena autogestita, per rafforzare ancora di più il concetto di socialità e condivisione in una serata che grida a gran voce “L’Italia è una Repubblica Democratica fondata sulla Resistenza e sull’Antifascismo”.

About Asmara Bassetti

.

Check Also

consiglio comunale paola

Paola – Il consiglio perde punti: aula smarrita su idrico, rifiuti e DUP

In prossimità della quarta ora di dibattito, l’ultimo consiglio comunale di Paola si è trovato …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: