Ad una settimana dalla riapertura, per il cinema teatro “Odeon” di Paola è tempo di tracciare un primo bilancio. Stante ciò che è stato possibile appurare al botteghino, pare che sia gli spettatori paolani che quelli provenienti da zone limitrofe, non siano mancati. In occasione del primo film, proiettato in contemporanea mondiale su tanti altri schermi, la risposta del pubblico è stata all’altezza delle attese. D’altronde, “Chiamatemi Francesco”, essendo ispirato alla vita del Papa attualmente alla guida del soglio Pontificio, è stato un titolo che ha richiamato “naturalmente” molta attenzione.

Rispondendo alla gratuità degli attacchi formulati a mezzo stampa o attraverso scomparse piattaforme web, i timonieri di questa nuova avventura hanno preferito far parlare i fatti, lasciando alla concretezza degli incassi e alla contabilità dei sorrisi soddisfatti, ogni possibile modalità di replica. A coloro che ipotizzavano un’impossibilità strutturale dell’impresa, quasi fosse un habitus vizioso insito nell’animo imprenditoriale paolano, le evidenze odierne danno torto. A quelli che pontificavano da pulpiti ormai sgretolatisi nel mare digitale, inveendo contro la gestione di un cinema demandata al titolare di un’emittente televisiva che ne avrebbe fatto la succursale dei suoi studi, il tempo ha sbattuto in faccia una realtà diversa, figlia di una programmazione che già – per il prossimo spettacolo – prevede il cinepanettone “Natale ai Caraibi”.

Pertanto nessun sassolino dalla scarpa ha inteso togliersi Alessandro De Cesare, nessuna coda polemica ha voluto pestare, quasi a voler rimarcare una distanza siderale da coloro che sono buoni “solo a parole”. La sua posizione in merito a quanto sta vivendo è quella tipica di coloro che s’imbarcano – per la prima volta – in un’avventura agognata. «Non nego che fino a poco prima dell’apertura la tensione era alle stelle – ha dichiarato il gestore della sala – perché il desiderio di iniziare con qualcosa che fosse di portata epocale è stato una sfida densa di incognite. Fortunatamente tutto è andato per il verso giusto e la tabella di programma, immaginata con tutti coloro che hanno speso le proprie energie per questo gradito ritorno, è stata pienamente rispettata. Pertanto ci tengo a ringraziare una ad una tutte quelle ditte locali che ci hanno garantito supporto, che proprio in virtù della loro vicinanza territoriale non ci hanno mai fatto perdere tempo prezioso. Ringrazio le autorità che con puntiglio hanno verificato che tutto fosse a posto e i primi spettatori che ci hanno salutati col sorriso. Ma soprattutto ringrazio la squadra che è sempre stata al mio fianco, senza questi volitivi ragazzi oggi non saremmo qui».

Prima settimana: bilancio positivo per il Cinema Odeon a Paola ultima modifica: 2015-12-14T09:27:54+01:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.