La disperazione in cui versano le maestranze maturate con la pregressa attività di raccolta differenziata dei rifiuti messa in campo a Paola, nella giornata dell’altro ieri ha registrato un nuovo picco al ribasso. Sempre più tetra, ancor più cupa e nondimeno aggravata dal silenzio istituzionale di un sindaco che preferirebbe evitare di affrontarla, la questione degli ex dipendenti Ecopa è tornata ad “occupare” le stanze del Sant’Agostino. Allertati sin dal primo mattino, i disoccupati di un settore continuamente oggetto di contese amministrative, si sono recati presso il municipio, nei pressi del quale sarebbe stata avviata la procedura per assumere alcune unità nell’organico della nuova impresa appaltatrice del servizio. Dispostisi nella forma di protesta costituita dal sit-in, gli irriducibili operai hanno aspettato e, col passare delle ore, la loro frustrazione ha purtroppo preso corpo, perché l’esito della giornata si è materializzato nella più fosca delle loro previsioni. Nessun ex Ecopa è stato inquadrato da Ecologia Oggi. «Una volta di più – hanno chiosato i sindacalisti Gerardo Calabria della Cisl e Lucio Cataldi della Uil – è stata persa l’occasione per evitare una contrapposizione tra le fasce più stremate della popolazione. Ancora una volta questi operai sono stati estromessi dal circuito che gli amministratori comunali dovrebbero gestire. Di questo passo l’unica forma di visibilità che ci resta sarà la protesta a oltranza, che condurremo occupando il comune fino a che qualcuno non muova un passo nella direzione che da troppo tempo stiamo indicando». La soluzione proposta dai sindacati, e condivisa dalla forza consiliare rappresentata da Maria Pia Serranò e Marco Focetola, dovrebbe consistere nella costituzione di una nuova cooperativa da affiancare a supporto di Ecologia Oggi, una forma societaria in grado di essere supportata da coperture finanziare che l’amministrazione potrebbe reperire. Tuttavia il sindaco, che ieri non s’è fatto vedere nemmeno per discuterne (lasciando a Mannarino e Cupello l’onere di confrontarsi con i manifestanti), non sarebbe disposto a muoversi verso una direzione suggerita da chi oggigiorno lo contesta apertamente.

Paola – Padri di famiglia ed operai ex Ecopa occupano il Comune ultima modifica: 2016-02-14T17:24:26+01:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.