Con una lettera indirizzata all’attenzione del sindaco di Paola, gli organizzatori del lancio della sonda spaziale MoCRis, hanno fatto sapere che il dispositivo non sarà più lasciato decollare dalla Città del Santo.

Purtroppo, così come è stato comunicato, «a causa delle condizioni atmosferiche in alta quota che avrebbero portato la sonda ad atterrare a 10 miglia dalla costa e non sarebbe stato possibile recuperare la sonda in seguito all’ammaraggio […]è stato necessario spostare la zona di lancio nel centro della Calabria».

Una brutta notizia per i tanti appassionati, che non vedranno più levarsi dalla terra paolana – il decollo era previsto per domani, 8 giugno 2019 – il pallone aerostatico che comunque condurrà, a 35 Km di altezza, il marchingegno ideato da Antonino Brosio e dal prof. Domenico Liguori, a conclusione di un importante percorso di Alternanza Scuola – Lavoro per gli alunni della IV A del Liceo Scientifico di Cariati che, durante questi mesi, hanno potuto approfondire importanti aspetti delle tecnologie spaziali, della fisica e dell’astronautica.

L’esperimento comunque si terrà, e servirà a compiere misurazioni utili allo studio della variazione del flusso dei raggi cosmici in funzione della quota, alla raccolta di polvere cosmica spaziale e micro-meteoriti, nonché valutare gli effetti biologici delle condizioni d’invivibilità del vicino spazio e dei raggi cosmici su una colonia di tardigradi (organismi conosciuti per essere capaci di sopravvivere in condizioni estreme), ed effettuare fotografie ad alta risoluzione e video della Calabria vista dallo Spazio.

Paola non sarà Cape Canaveral: annullato lancio della sonda spaziale ultima modifica: 2019-06-07T09:30:54+02:00 da Redazione
Redazione

About