L’incendio che stanotte ha “consumato” un’autovettura parcheggiata sotto casa del proprietario, ha rischiato seriamente di creare un effetto domino tale da coinvolgere altri veicoli in prossimità, perché le fiamme sprigionatesi dall’utilitaria arsa nel rogo, si sono rivelate di notevole entità.

Fortunatamente, svegliati di soprassalto dall’improvviso bagliore, i proprietari degli altri mezzi sono riusciti ad intervenire per tempo, spostando le macchine e allertando i vigili del fuoco che – prontamente intervenuti – sono riusciti ad evitare il peggio.

Questa la drammatica testimonianza dell’architetto Angelo Siciliano, professionista paolano noto per le diverse battaglie civiche condotte su tutti i fronti più vicini alla cittadinanza: «Essere svegliato alle 2.30 perché la tua auto è dietro un’altra che sta prendendo fuoco e spostarla – ha scritto il tecnico su Facebook, allegando anche la foto che pubblichiamo – nonostante le fiamme, è un esperienza che mi mancava……buonanotte o buongiorno?».

Ancora incerta la dinamica d’innesco del rogo, anche se alla mente di tanti concittadini sono tornate le immagini di qualche estate fa, quando una serie di incendi ha funestato la calma di una città che abbisogna come non mai di poter dormire “sonni tranquilli”.

Rogo notturno in una zona densamente popolata, autovettura in fiamme ultima modifica: 2019-08-18T09:29:19+02:00 da Redazione
Redazione

About