Con un blitz operato in territorio cetrarese, i Carabinieri della Compagnia di Paola – agli ordini del Capitano Giordano Tognoni – sono riusciti a far cessare un’attività di produzione e spaccio di stupefacenti che, dati i quantitativi di “materia prima” e i “mezzi di produzione” per lavorarla, potrebbe aver rappresentato sinora uno dei principali punti d’approvvigionamento del tirreno cosentino.

Con un’azione mirata sulle località Barone, Marina e Porcili, i militari dell’Arma hanno passato al setaccio abitazioni e pertinenze esterne in uso a soggetti già noti alle forze dell’ordine, perquisizioni all’esito delle quali sono saltati fuori ingenti quantitativi di marijuana e – nel caso del controllo in zona “Porcili” – anche di un laboratorio per l’estrazione ed il taglio della droga.

Terminate l’attività inquirente, almeno una persona sarebbe finita agli arresti, anche se non è da escludersi un allargamento del raggio d’azione inerente il coinvolgimento di altre persone in quella che è sembrata essere una vera e propria “centrale dello spaccio”.

Tutto il materiale rinvenuto è stato sequestrato.

I Carabinieri della Compagnia di Paola smantellano laboratorio per droga ultima modifica: 2019-10-31T08:56:19+01:00 da Redazione
Redazione

About